pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  Le Ferrovie dell'aretino
scheda

PERCORSO: Le schede > Ferrovie dell'aretino

Arezzo condivide in Italia con Ferrara un primato: l'impianto della stazione è stato utilizzato contemporaneamente da quattro diverse linee ferroviarie gestite da quattro diverse amministrazioni. Arezzo ha avuto la presenza di binari a tre rotaie e quindi in grado di permettere l'accesso anche a treni a scartamento ridotto, ma non era l'unica nel suo genere: vi era anche Agrigento, essendo la breve linea per Porto Empedocle a doppio scartamento, onde permettere ai treni normali di raggiungere il porto e a quelli della linea litoranea Castelvetrano-Agrigento, sempre a scartamento ridotto, di raggiungere la cittĂ .

Oltre a queste due stazioni, c'erano casi puntuali, che potremmo definire sporadici, come il tratto a 4 rotaie alla periferia di Trieste, per la Sud Bahn e la Parenzana, o il raccordo tra la Trento-Malé (a scartamento ridotto) e le F.S. tra Mezzolombardo e Mezzocorona e altri casi analoghi, in genere ad uso del servizio merci, onde permettere lo scambio dei carri (messi su appositi carrelli) tra i due scartamenti (Nota di Alcide Sortino - 5.10.2018)

Questa situazione è esistita dall'aprile 1932 al maggio 1944.
Oltre alla linea ferroviaria Firenze-Roma, ad Arezzo facevano capo altre tre linee secondarie:
Arezzo – Fossato di Vico, gestita dalla "Società per la Ferrovia dell'Appennino Centrale", con sede a Città di Castello. Linea ferroviaria con uno sviluppo di 133,7 km. Il tronco Fossato di Vico – Città di Castello fu attivato il 5 aprile 1886, il 1° maggio la ferrovia fu attivata fino ad Anghiari per raggiungere Arezzo il 16 agosto di quell'anno (peraltro con un ritardo di soli 2 mesi nei 5 anni previsti per la sua realizzazione);
Arezzo – Sinalunga gestita dalla società "La Ferroviaria Italiana" con sede in Arezzo, con una lunghezza di 39,447 km. La ferrovia entra in esercizio il 3 settembre 1930 tra Sinalunga ed Arezzo-Pescaiola, il 5 aprile 1932 viene attivato il raccordo tra la stazione di Arezzo e quella di Arezzo-Pescaiola di 1,667 km.;
Arezzo – Pratovecchio – Stia gestita dalla "Società Veneta Ferrovie con Sede in Padova.

Gli articoli