pagina iniziale "arezzo"          le schede         gli aggiornamenti          il postalista         
 
  Arrivo e partenza degl'Ordinari, e dei Procacci - e delle lettere
di Roberto Monticini

 


Firenze - Arrivo degl'Ordinari, e Procacci - dal Settembre 1736

 


Almanacco Universale - Giovanni Marenigh, Firenze 1820

 




L'Indispensabile Almanacco Geografico - Storico - Politico
Frenze, 1823 - Presso Giovacchino Pagoni

Arrivo delle lettere ad Arezzo:

- Tutte le mattine a ore otto da Firenze, Livorno, Siena ec.ec. e tutta l'Italia superiore, Val di Arno, Valle tiberina e Val di Chiana.
- Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato da Perugia, Roma, Napoli ecc.
- Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato dal Casentino e Montepulciano.
.
Partenze

- Tutte le sere a ore otto per Firenze, Livorno, Siena ec.ec. tutta l'Italia superiore, Val d'Arno, Valle Tiberina,e Val di Chiana.
- Il Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì per Roma, Perugia, Napoli ecc.
. Il Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato per Casentino e Montepulciano.

B.N. L'Ufficio per la distribuzione delle lettere, affrancature, e consegne è aperto dalle ore 8 di mattina a ore 12, e dalle 4 alle 5 pomeridiane esclusi i giorni di festa d'intero precetto, che sta aperto dalle ore 8 alle 11 antimeridiane".

(Almanacco della Città, Diocesi e Compartimento di Arezzo per l’anno 1856)