home

 



 

Gli altri articoli de "Il Monitore"
Il Monitore della Toscana

 

Probabili ritocchi dei cliches su francobolli del
Governo Provvisorio di Toscana

di Lorenzo VERACINI

 

Finora era dato per certo che la stamperia granducale non usasse ritoccare i cliches difettosi, visto che tutti i 240 pezzi che componevano la tavola erano mobili; si é infatti sempre ritenuto logico che i medesimi venissero sostituiti quando necessario.
L’attento esame di alcuni esemplari può indurre a ritenere che non sempre fosse così.

 


1


Ho riscontrato su una lettera da Manciano a Scansano del 29 giugno 1860, affrancata con centesimi 10 del Governo Provvisorio che presenta in basso a sinistra, sotto lo stemma sabaudo, una macchia dello stesso colore, che per la caratteristica ci può autorizzare a pensare ad un ritocco, cosa insolita per la Toscana. Questa tesi è ulteriormente avvalorata dai due casi seguenti.

 


2

3


Un 10 centesimi, su lettera da Ponsacco a Montopoli dell'8 novembre 1860, presenta un'altra macchia nella stessa zona, più ampia e di forma rettangolare. Sembrerebbe che il primo ritocco non avesse ben corretto il difetto (2). La stessa macchia si trova su una coppia sciolta (3).

 


4


Altro 10 centesimi, su lettera da S. Quirico per Firenze poi rispedita a Livorno, con macchia di forma circolare.
 


5

6

7

8

9


Poiché siamo in tema Governo Provvisorio di Toscana, credo opportuno prendere in esame con più attenzione una caratteristica costante riscontrabile su tutti i valori (ovviamente con qualche eccezione). Trattasi di un cerchietto bianco a destra sotto la croce dello stemma. In particolare su centesimi 1-5-10-20-40.

Considerando che fino ad oggi, per quanto mi risulta, nessuno ha accennato a ritocchi su questi francobolli, é sperabile che queste brevi note portino interesse su questo settore, finora trascurato, accompagnato da nuovi ritrovamenti.
Al fine di una eventuale catalogazione, sarebbe utile un censimento fra gli appassionati di francobolli toscani, per verificare la presenza su questi francobolli di segni che possano avere attinenza con un ritocco.

 

ASPOT  ASSOCIAZIONE PER LO STUDIO DELLA STORIA POSTALE TOSCANA

Sede: c/o Studio avv. A.Papanti, via Del Giglio 56, 50053 Empoli

ASPOT