Il Premio Pantani

Il 2 Dicembre del 2000, dopo una lunga e dolorosa malattia, abbiamo perso un vero amico e la filatelia un grande collezionista.

Piero Pantani, quando diversi anni fa decidemmo di creare il primo nucleo dell’Associazione di Storia Postale Toscana, non attese neanche un attimo per aderirvi e costituì subito un perno importantissimo della sua struttura. L’ASPOT è oggi una bellissima realtà, una compatta schiera di amici, ma più che altro una fucina inimmaginabile di studi, notizie ed iniziative.

Piero aveva capito immediatamente quanta potenzialità vi fosse e si era buttato anima e corpo prima nell’affascinante fase di debutto, poi nell’organizzazione e nello studio.

Ho lavorato con lui per mesi e mesi, ogni Lunedì e Venerdì della settimana, letto, scritto e discusso e scoperto, ma prima di tutto ho consolidato una bellissima amicizia che ancora non riesco a dimenticare.

Oggi, a distanza di mesi per consolidarne il ricordo, l’ASPOT ha deciso di istituire il “Premio Pantani” che verrà assegnato allo studioso che esporrà la più meritevole e nuova collezione di Storia Postale Toscana.

Pietro Lazzerini

 

Regolamento del “PREMIO PANTANI”

L’A.S.PO.T., Associazione per lo Studio della Storia Postale Toscana, al fine di onorare la memoria del proprio presidente e socio Piero Pantani – appassionato collezionista e studioso di filatelia e storia postale della Toscana prematuramente scomparso – e di sollecitare la ricerca e la diffusione nell’ambito di tale settore filatelico, istituisce il “Premio Pantani”. Il premio viene assegnato a chi – nell’anno solare trascorso o negli anni precedenti – abbia contribuito allo studio, conoscenza o diffusione della filatelia o della storia postale toscana, mediante scritti, collezioni o qualsiasi attività.

  1. La designazione è effettuata dal Consiglio dell’Aspot oppure da un Comitato di tre soci nominati dal Consiglio.
  2. Il premio ha cadenza annuale, ma l’organo preposto può non procedere all’assegnazione nel caso in cui non siano individuati soggetti meritevoli.
  3. Non possono essere assegnatari del premio i membri del Consiglio o del Comitato.
  4. Il premio consiste in una targa ricordo.
  5. La consegna del premio è effettuata da un familiare di Piero Pantani e/o dal Presidente dell’Aspot, preferibilmente in occasione di una manifestazione filatelica in Toscana.

Livorno il 28 ottobre 2001.

ASPOT