A.S.Po.T.
Associazione per lo studio della Storia Postale Toscana

A proposito di... a cura di Franco Canepa

Iniziamo questa pagina di curiosità e ritrovamenti con alcune precisazioni sugli ambulanti ferroviari che entrarono in servizio in Toscana alla fine del 1860-inizio 1861. La linea principale fu ovviamente la ex-Leopolda da Firenze a Pisa e Livorno e viceversa mentre l'ambulante Massa / Firenze copriva le ex-Lucchesi percorrendo la linea via Lucca. Nell'estate 1865, in sostituzione del Massa / Firenze fu introdotto un ambulante Pisa/Firenze, sempre via Lucca, di cui però si conoscono solo poche impronte. Il servizio degli ambulanti cessò nel 1867. Parallelamente agli annulli circolari, sia a singolo che a doppio cerchio, che indicavano la data, il percorso ed il senso di marcia dell'ambulante, il numero della corsa, nel 1864 furono introdotti, sulla tratta Firenze/Pisa/Livorno, degli annulli lineari che indicavano la stazione di carico sul vagone postale. Non indicavano quindi l'ufficio postale di partenza ma l'ufficio di stazione che aveva provveduto al carico della lettera. La rarità di questo tipo di annulli è dovuta al loro uso solamente sul frontespizio della lettera che era posizionata per prima nella bolgetta (pacchetto di lettere legate assieme con spago e talvolta piombino) che veniva caricata sul vagone postale. Conosciamo questi lineari per tutte le stazioni della ex-Leopolda con la sola eccezione di quella di San Martino a Brozzi che o non fu messo in funzione od ancora non è stato ritrovato! La curiosità che volevo oggi evidenziare è relativa all'esistenza, per le stazioni di imbarco di Cascina, Pontedera e San Romano, di due tipi di annullo lineare che si differenziano per la lunghezza della scritta e l'altezza del carattere. Pubblico le coppie di annulli su lettera per permettere una miglior lettura rispetto ai cataloghi del Bargagli e del Regoli. Le misure da me rilevate sono: Cascina mm. 21X4 e 21,5x 4,5; Pontedera mm. 25X5 e 24x4,5; san Romano 27x5 e 25x4,5. Le misure riportate dal Bargagli e dal Regoli sono imprecise: a secondo dell'inchiostrazione, più o meno ricca, si hanno differenze sia in altezza che larghezza. Aspetto altre segnalazione dagli amici postalisti per completare queste note.

Bollo ambulante ferroviario di Cascina nelle due diverse dimensioni
Bollo ambulante ferroviario di S.Romano e di Pontedera nelle due diverse dimensioni