pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Una perforazione a settimana:

Società Nazionale Radiatori (S.N./R.)

Ideal Standard (IS)

Compagnie Nationale Des Radiateurs
poi "Ideal-Standard" - Paris - Lyon

di Gianluigi RONCETTI

Società Nazionale Radiatori (S.N./R.)

 

Sigla S71 - Milano e Brescia
Fori: 42 - diam. ± 0,9 mm
Misure: ± 16,6x16,1 mm
Periodo d'uso: 1912-1957

Sigla S71a - Livorno - variante
Fori 42 - diam. ± 0,8 mm
Misure: (S71a) ± 16,7x16,8 mm
Periodo d'uso: 1912-1957

Perforazione di Brescia e Milano Perforazione di Livorno - variante


Raffronto tra le due sigle
(quella in rosso perforazione Livorno)

La Società Nazionale dei Radiatori inizia la sua attività nel 1909 commercializzando prodotti importati dall'America. Nel 1911 apre a Brescia un primo stabilimento per la produzione di radiatori e caldaie al quale si aggiungono in poco tempo delle altre unità produttive a Firenze-Calenzano e Salerno.

Nel 1935 a Brescia viene inaugurato un secondo stabilimento per la fabbricazione dei sanitari in ceramica, e l’intera produzione aziendale viene distinta in due marchi: Ideal per i radiatori e le caldaie, Standard per i sanitari.

Nel 1948, la Compagnia italiana, come le altre società del gruppo in Europa, cambia la ragione sociale in Ideal Standard, assumendo la denominazione dei due marchi associati.
In seguito verranno aperti diversi altri stabilimenti sia in Italia che in Europa e acquisite alcune importanti aziende, divenendo una delle più importanti aziende del settore, tuttora in piena attività.

La corrispondenza in partenza da Milano e Brescia presenta nella perforazione dei francobolli la stessa identica sigla, perciò è probabile che la sede approvvigionasse lo stabilimento con francobolli già perforati. Invece, la corrispondenza proveniente da Livorno, ha francobolli con perforazione leggermente diversa, segno che si usava un altro perforatore (la lettera N è più inclinata e la R più alta della corrispondente sigla di Milano e Brescia).


Brescia, 2.10.1914 - Collezione M. Di Benedetto




Milano, 8-8-1926 - Collezione C. Arlenghi



Milano 30.11.1927 - Collezione P. Campani



Brescia 01.VII.1929 - Collezione P. Campani



Brescia 24.3.1930 - Collezione P. Campani



Milano, 4.IX.1930 - Collezione M. Di Benedetto



Milano 01.VII.1932 - Collezione P. Campani



Brescia 22.IX.1933 - Collezione P. Campani



Livorno 03.VIII.1937 - Collezione P. Campani



Milano 02.XI.1938 - Collezione P. Campani



Milano 28.I.1939 - Collezione P. Campani



Brescia 24.II.1940 - Collezione E. Bertazzoli



Milano 3.5.1942 - Francobollo annullato in arrivo a Oderzo il 6.5.1942
Collezione C. Arlenghi



Ideal Standard S.p.A. (IS - I.S. - I.S.)

Sigla I 28
Fori 12 - diam. ± 1,00 mm
misure ± 6,9x8,3 mm

Periodo d'uso
1960 - 1972

Sigla I 29
Fori 18 - diam. ± 0,8 mm
misure ± 13,3x6,9

Periodo d'uso
1961 - 1984

Sigla I 30
Fori 19 - diam. ± 0,7 mm
misure ± 12.7x 6,7 mm

Periodo d'uso
1948 - 1963






Milano, 17.12.1959 - Collezione P. Campani




documenti fiscali con marche da bollo perforate
Collezione P. Campani


Compagnie Nationale Des Radiateurs
poi "Ideal-Standard" - Paris - Lyon

 

 





Lyon, 27.11.1928



Lyon, 2-VI-1932 - Collezione E. Bertazzoli



Paris, 5.V.1951



Paris



Paris, collezione M. Di Benedetto

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori