Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Barletta
di Giuseppe Marchese


Costituita nel marzo 1915 con i Reggimenti dipendenti 137° 138°. Sciolta nel luglio 1920.

Fatti d’arme - prima guerra:

1915 – Il battesimo del fuoco avvenne nei primi giorni di agosto sul Monte Sei Busi del solo 137° Reggimento, Il 29 agosto l’intera Brigata è schierata in quella località. Il 6 novembre trasferita nei pressi di Redipuglia
1916 – L’8 giugno trasferita in Val Gardena e zone limitrofe. Il 21 giugno avvengono combattimenti verso Monte Cimone, Monte Zevio e poi raggiunge Val di Nos. Il 15 ottobre sul fronte Oppachiasella – Lokvica. In novembre partecipa alla 9^ battaglia dell’Isonzo.
1917 – Scontri nella zona di Castagnevizza, dall’8 al 27 giugno. Alla fine di ottobre nella zona di Muzzana del Turgnano e proseguendo la ritirata difende la riva destra del Tagliamento, e poi per successivi ripiegamenti raggiunge il 9 novembre la riva destra del Piave.
1918 – In seguito all’offensiva austriaca sul Piave è trasferita sul Montello, dove si distingue per i combattimenti contro le posizioni avversarie. L’8 settembre trasferita in Albania; presidia la zona della Vojussa.
Post prima guerra – Zone Occupazione
1918/19: Alla fine della guerra dislocata in Albania. Nel Novembre 18 inviata in Montenegro e Dalmazia (Cattaro e Sebenico) - zone di occupazione interalleata - dove opera fino all’agosto 19.

CAMPAGNE DI GUERRA E FATTI D'ARME - PRIMA MONDIALE (1915-18)

1915: il 30 luglio il 137 Reggimento è in linea sul Monte Sei Busi e nei primi giorni di agosto sostiene un pesante attacco nemico; partecipa poi ai combattimenti che si svolgono, con alterne vicende, contro le q. 112 e 118. Il 29 agosto l'intera brigata è nel settore di Monte Sei Busi del quale ne assume la difesa. Il 6 novembre è trasferita a Redipuglia e il 138° si schiera in prima linea verso q. 100 mentre il 137° è di riserva fino al 18 novembre quando raggiunge l'altro reggimento in prima linea: su queste posizioni, alternandosi in turni di linea e riposo, in lavori di rafforzamento e in attività di pattuglia la Barletta trascorre il resto de l'anno.

Dal 30 luglio al 6 settembre Settore Redipuglia – Monte Sei Busi – Castelnuovo
Dal 17 al 24 ottobre Pieris (difesa della testa di ponte)
Dal 6 novembre al 4 dicembre settore Redipuglia Trincerone del genio – Polazzo – Monte Sei Busi
31 dicembre Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia, Polazzo

1916: la brigata rimane i n linea fino al 21 maggio alternandosi con altre unità senza compiere nulla di eccezionale. Trasferita, il giorno 8 giugno è nella zona M. Lisser - Costa Alta - Val Gardena. Il 27 giugno si porta a Sasso Croce e fino al 21 partecipa ai sanguinosi scontri verso il M . Cimone; il 26 riceve l'ordine di puntare contro M . Zebio, raggiunge Val di Nos dove sosta fino al 1° luglio rafforzando le posizioni acquisite. Dopo un lungo periodo nelle retrovie dedicato alle esercitazioni e allo svolgimento di servizi vari, la brigata l'ii ottobre rileva sulle falde del Bosco Cappuccio la Brigata Spezia; successivamente, il 15, sostituisce la Ferrara e la Brescia sul fronte Oppachiasella - Lokvica. Il 1° novembre la Barletta partecipa alla nona battaglia dell'Isonzo occupando immediatamente alcune linee nemiche ed agendo quindi contro munite posizioni avversarie (q. 285 e q. 229) catturando numerosi prigionieri e materiale bellico: rimane in linea fino all'11 novembre provvedendo al rafforzamento delle posizioni acquisite. Fino alla fine dell'anno si alterna con la Brescia sulle suddette posizioni provvedendo ad operare rettifiche del fronte al fine della difendibilità e stabilità delle linee.

Dal 1° al 18 gennaio Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dal 1° al 12 febbraio Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dal 24 febbraio al 5 marzo Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dal 19 marzo al 9 aprile Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dall’1° al 21 maggio Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dall’8 giugno al 16 luglio Monte Lisser – Bosco dei laghetti – Monte Bruscolae Passo della Forcellona – Campo delle Doghe – Monte Fiara – Val di Nos
Dall’11 ottobre all’11 novembre Falde Monte Cappuccio – settore Oppachiasella – Linea sud di Segreti
Dal 23 novembre al 12 dicembre Settore Castagnevizza – Dolina Testa
Dal 29 al 31 dicembre Settore Castagnevizza – Dolina Testa – Dolina dell’Edera, Cava di Pietra Nord

1917: in linea nel fronte di Castagnevizza, il 12, 23, 24 e 25 maggio partecipa alle operazioni e per la sua condotta merita la citazione sul bollettino n. 731 del 23 maggio 1917 del Comando Supremo. In giugno è nella zona di S. Polo mentre in luglio, dopo vari trasferimenti, torna nella consueta zona di Castagnevizza dove dal 20 riprende le operazioni contro le medesime posizioni che aveva già attaccato in maggio: raggiunge nuovamente il caseggiato di Castagnevizza ma la reazione avversaria rende vano ogni sforzo. Fino ad ottobre si alterna su queste posizioni. il 25 ottobre, a causa del ripiegamento, è inviata a Muzzana del Turgnano e dopo vari spostamenti il 1° novembre assume la difesa e la vigilanza del settore di riva destra del Tagliamento dalla confluenza del torrente Pontaiba fino al parallelo di Spilimbergo. La pressione avversaria costringe la Barletta a successivi ripiegamenti effettuati sempre combattendo e il 9 novembre passa Il Piave.

Dal 1° al 17 gennaio Settore di Castagnevizza – Dolina Testa – Dolina dell’Edera, Cava di Pietra Nord
Dal 20 febbraio al 4 marzo Settore di Castagnevizza – Dolina Testa – Dolina dell’Edera, Cava di Pietra Nord
Dal 20 marzo al 4 aprile Settore di Castagnevizza
Dal 21 aprile al 2 maggio Settore di Castagnevizza
Dall’11 al 25 maggio Settore di Castagnevizza
Dal 4 al 25 giugno Settore di Ronchi – S. Polo – quota 61 – Dolina Barletta
Dal 17 al 23 agosto Settore Castagnevizza – Strada tra Segreti e Cava di Pietra nord – Dolina Tivoli
Dal 28 settembre al 19 ottobre Settore di Selo – Dolina Bier – Caposaldo di Korite – Dolina Piazza – Dolina Po
Dal 25 ottobre al 18 novembre Operazioni di ripiegamento Muzzana del Turgnano – Ponte di Ragogna e di Pinzano (Tagliamento) Piave (Ponte della Priulla) Monteverde, Roncajetto

1918: il 18 gennaio è schierata sul fronte M. Casonet-M. Solarolo-Col dell'Orso. Dopo vairi periodi di addestramento e successivi trasferimenti la Barletta , nella seconda metà di giugno, in seguito all'offensiva austriaca sul Piave è trasferita sul Montello dove partecipa ai duri combattimenti contro le posizioni avversarie. Destinata in Albania l'8 settembre sbarca a Valona ove presidia la linea di resistenza della Vojussa.

Dal 18 gennaio all’11 marzo Monte Grappa – Monte Casonet – Monte Solarolo Col dell’Orso – Casone delle Mure – Casone Boccaor
Dal 16 al 22 giugno Montello – Sorgente del Forame – Parrocchia di Giavera – Bivio strada N.5 – Selva di Volpago
Dal 10 settembre al 9 ottobre (linea di resistenza della Vojussa) tra il mare e la confluenza colla Shusciza
Dal 10 ottobre al 4 novembre Penkova – Drasciovizza, Valona

Post prima guerra – Zone Occupazione

1918/19: Alla fine della guerra dislocata in Albania. Nel Novembre 18 inviata in Montenegro e Dalmazia (Cattaro e Sebenico) - zone di occupazione interalleata - dove opera fino all’agosto 19.

SERVIZI PRESTATI
IN LINEA IN ZONA DI RIPOSO (lavoro, trasferimenti, altro)

Anno 1915
Dal 30 luglio al 6 settembre Settore Redipuglia – Monte Sei Busi – Castelnuovo
Dal 17 al 24 ottobre Pieris (difesa della testa di ponte)
Dal 6 novembre al 4 dicembre settore Redipuglia Trincerone del genio – Polazzo – Monte Sei Busi
31 dicembre Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia, Polazzo

Anno 1916
Dal 1° al 18 gennaio Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dal 1° al 12 febbraio Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dal 24 febbraio al 5 marzo Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dal 19 marzo al 9 aprile Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dall’1° al 21 maggio Settore S. Pietro dell’Isonzo – Redipuglia – Polazzo
Dall’8 giugno al 16 luglio Monte Lisser – Bosco dei laghetti – Monte Bruscolae Passo della Forcellona – Campo delle Doghe – Monte Fiara – Val di Nos
Dall’11 ottobre all’11 novembre Falde Monte Cappuccio – settore Oppachiasella – Linea sud di Segreti
Dal 23 novembre al 12 dicembre Settore Castagnevizza – Dolina Testa
Dal 29 al 31 dicembre Settore Castagnevizza – Dolina Testa – Dolina dell’Edera, Cava di Pietra Nord

Anno 1917
Dal 1° al 17 gennaio Settore di Castagnevizza – Dolina Testa – Dolina dell’Edera, Cava di Pietra Nord
Dal 20 febbraio al 4 marzo Settore di Castagnevizza – Dolina Testa – Dolina dell’Edera, Cava di Pietra Nord
Dal 20 marzo al 4 aprile Settore di Castagnevizza
Dal 21 aprile al 2 maggio Settore di Castagnevizza
Dall’11 al 25 maggio Settore di Castagnevizza
Dal 4 al 25 giugno Settore di Ronchi – S. Polo – quota 61 – Dolina Barletta
Dal 17 al 23 agosto Settore Castagnevizza – Strada tra Segreti e Cava di Pietra nord – Dolina Tivoli
Dal 28 settembre al 19 ottobre Settore di Selo – Dolina Bier – Caposaldo di Korite – Dolina Piazza – Dolina Po
Dal 25 ottobre al 18 novembre Operazioni di ripiegamento Muzzana del Turgnano – Ponte di Ragogna e di Pinzano (Tagliamento) Piave (Ponte della Priulla) Monteverde, Roncajetto

Anno 1918
Dal 18 gennaio all’11 marzo Monte Grappa – Monte Casonet – Monte Solarolo Col dell’Orso – Casone delle Mure – Casone Boccaor
Dal 16 al 22 giugno Montello – Sorgente del Forame – Parrocchia di Giavera – Bivio strada N.5 – Selva di Volpago
Dal 10 settembre al 9 ottobre (linea di resistenza della Vojussa) tra il mare e la confluenza colla Shusciza


BATTAGLIE PERDITE

1915
Settore Redipuglia, Monte sei busi, azioni a quote 112, 118, Castelnuovo (30 luglio-6 settembre)
Pieris difesa della testa di ponte, Colussa, S, Valentino, ponte zero e doppio zero (17-24 ottobre)
Settore Redipuglia, Polazzo, Monte sei busi, quote 112, 102,11 Azioni a trincea ferro di cavallo (6 novembre-31 dicembre).

1916
Settore Redipuglia, Polazzo, Monte sei busi, S. Pietro dell'Isonzo (1° gennaio-21 maggio)
Costa alta, Val Gardena, Sasso Croce di Scaltrini, Roccolo Astoni, Selletta tra quota1678 e quota 1664, Monte Cimone (quota 1518), Monte Confinale, Monte Fiara, Monte Zebio, azione a quota 1706 (8 giugno-16 luglio) Bosco Cappuccio, settore Oppacchiasella, Lokvica, quota 202, Cava di Pietra Nord, quota 285, 229 (11 ottobre-31 dicembre.

1917
Settore Castagnevizza, Dolina Testa, ava di Pietra Nord, quota 202 e 285, Dolina Edera, Dolina Oneglia (1° gennaio-22maggio)
azioni per l'occupazione di Castagnevizza (23-25 maggio)
Settore di Ronchi, Sal Polo, quota 61, 58, 89, 36, viadotto della ferrovia (4-25 giugmo)
Settore di Castegnevizza, azioni per l'occupazione di Castagnevizza, quota 220,244 (17-23 agosto)
Settore di Selo, Dolina Acquasanta, Caposaldo di Korite, Doline dell'Iazza, Dolina Schiavoni (28 settembre-19 ottobre)
Ripiegamento sul Piave (25 ottobre-18 novembre)

1918
Monte Grappa, Monte Casonet, Monte Sorarolo, Col dell'Orso, Casone delle Mure, Casone Boccaor (18 gennaio-11 Marzo)
montello occupazione della linea “Caponiera” (16-22 giugno)
Albania Linea di resistenza della Voiussa (tra il mare e la confluenza della Shusciza) (10 settembre-9 ottobre))

Anno 1915
Dal 24 maggio al 29 luglio Barletta – Verona – Ruda – S. Andrea
Dal 7 settembre al 16 ottobre Mortesius – Perteole
Dal 25 ottobre al 5 novembre Staranzano – Villesse
Dal 5 al 30 dicembre Perteole, Ajello

Anno 1916
Dal 19 al 31 gennaio Perteole – Ajello – Saciletto – Mortesis
Dal 13 al 23 febbraio Perteole – Ajello – Saciletto – Mortesis
Dal 6 al 18 marzo Perteole – Ajello – Saciletto – Mortesis
Dal 10 al 30 aprile Cavenzano – Armelino – Perteole – Saciletto
Dal 22 maggio al 7 giugno Perteole – Armellino – Saciletto. Trasferimento Portogruaro – Motta di Livenza – Ponte di Piave – Camposampiero – Enego
Dal 17 luglio al 10 ottobre Valle dei tre Pali – Piana di Ronchetto – Valle di Campomulo. Trasferimento Primolano – Bassano – Cormons – S. Maria la Longa – Medea – Quadrivio di Villa Viola
Dal 12 al 22 novembre Sagrado
Dal 13 al 28 Dicembre Visentini – Devetachi

Anno 1917
Dal 18 gennaio al 19 febbraio Sagrado
Dal 5 al 19 marzo Sagrado
Dal 5 al 20 aprile Sagrado
Dal 3 al 10 maggio Sagrado – Visentini
Dal 26 maggio al 3 giugno Sagrado. Trasferimento Villa – Casale – Codis – Castions di mure – Campolonghetto
Dal 26 giugno al 16 agosto Trivignano Udinese – Merlana – Melarolo. Trasferimento Montebelluna – Solagna – Selva – Palmanova – Jalmicco
Dal 24 agosto al 27 settembre Romans – zona sud-est di Villesse
Dal 20 al 24 ottobre Jalmicco – Trivignano Udinese
Dal 19 novembre al 31 dicembre Bertipaglia – Ronchi – Carpenedo – S. Pietro in Gu

Anno 1918
Dal 1° al 17 gennaio Valprato – S. Pietro in Gu – S. Zenone degli Ezzelini – Onè
Dal 12 marzo al 15 giugno Onè – Castelfranco – Piombino Dose – Camposanpietro – Borgoricco – zona sud Istrana
Dal 23 giugno al 9 settembre Cima Castagna – Cima Sasso. Trasferimento Brindisi – Valona
Dal 10 ottobre al 4 novembre Penkova – Drasciovizza, Valona

 

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

31^ DIVISIONE (1) (2) (3)

24.5.15 21.5.16

Posta Militare 31^ Divisione

25^ DIVISIONE

22.5.16 13.6.16

Posta Militare 25^ Divisione

13^ DIVISIONE

15.6.16 14.7.16

Posta Militare 13^ Divisione

4^ DIVISIONE

18.7.16. 24.5.17

Posta Militare 4^ Divisione

XX CORPO ARMATA (4)

28.7.16 14.8.16

Posta Militare 20 Corpo Armata

28^ DIVISIONE

28.5.17 4.6.17

Posta Militare 28^ Divisione

16^ DIVISIONE

5.6.17 24.6.17

Posta Militare 16^ Divisione

2^ DIVISIONE

26.6.17 19.8.17

Posta Militare 2^ Divisione (10)

2^ DIVISIONE

 

Posta Militare 52 (11)

4^ DIVISIONE

15.8.17 26.8.17

Posta Militare 21

20^ DIVISIONE

24.8.17 25.10.17

Posta Militare 44

16^ DIVISIONE (4)

24.8.17 5.9.17

Posta Militare 58

4^ DIVISIONE

18.10.17 24.10.17

Posta Militare 21

33^ DIVISIONE (5)

26.10.17 15.11.17

Posta Militare 26

22^ DIVISIONE (T) (4 bis)

23.11.16 29.12.16

Posta Militare 22^ Divisione

13^ DIVISIONE (6) (7)

16.11.17 2.19

Posta Militare 13^ Divisione (12)

13^ DIVISIONE

 

Posta Militare 50 (13)

56^ DIVISIONE (4)

23.1.18 14.3.18

Posta Militare 56^ Divisione (12)

56^ DIVISIONE

 

Posta Militare 108 (13) (14)

XVI CORPO ARMATA (8)

7.1.19 - 24.10.19 (9)

Posta Militare 72 (15)

24^ DIVISIONE

11.18 8.19

Posta Militare 78 (16)

 

(1) dal 30.7 al 9.8.15 il 138° Reggimento fa parte della 31^ divisione
(2) dal 12.8.15 al 7.9.15 il 137° fa parte della 25^ divisione
(3) eccetto il periodo dal 30.7 al 28.8.15.
(4) Probabilmente dipendenza tattica.
(4 bis) Dipendenza tattica
(5) dal 2.11.17 al 3.11.17 due battaglioni del 138° Reggimento fanno parte della 62^ Divisione.
(6) dall’8.9.18 in Albania.
(7) dall’1.3.19 al 31.7.20 il 138° fa parte della 24^ divisione in Dalmazia.
(8) Dal 7.19 al 8.19 fa parte del XVI Corpo d’Armata in Albania.
(9) periodo di attività in Montenegro.
(10) Adoperato fino al 31.7.1917.
(11) Adoperato dall’1.8.1917.
(12) Bollo adoperato fino al 31.1.1918.
(13) Bollo adoperato dall’1.2.1918. Per il periodo di operazioni in Albania non aveva un Ufficio Postale di dotazione.
(14) Non è possibile individuare l’Ufficio di Posta Militare dipendente.
(15) dopo la partenza dal Montenegro è probabile sia ritornata in Albania, ma mancano documenti postali di riscontro.
(16) date approssimative non suffragate da riscontri storici, Bollo riscontrato nel febbraio 1919.



Cartolina di franchigia spedita dal colonnello comandante del 138° Reggimento fanteria della Brigata Barletta e utilizza la posta militare della 25^ Divisione in data 8.6.1916.
La Brigata, dipendente della 25^ Divisione, era impegnata all’epoca a contenere l’offensiva austriaca nel Trentino, detta “strafexpedition”, che mise a dura prova le forze operanti con il Comando Truppe Altopiani.

Cartolina di franchigia spedita da militare dipendente dal 137^ Reggimento della Brigata Barletta, che utilizza la Posta Militare 44 in data 2.10.17, assegnato alla 20^ Divisione, da cui la Barletta dipendeva.

Cartolina di franchigia militare spedita da militare del 137° Reggimento di fanteria della Brigata Barletta, con l’annullo della Posta Militare 50 in data 21.3.1918 assegnato alla 13^ Divisione operante in Albania.

Cartolina fotografica spedita da un militare del 137° Reggimento fanteria, della Brigata Barletta, con annullo della Posta Militare 72 in data 22.8.1919. La Barletta presidia la zona di Cattaro dal

Veduta della cartolina fotografica precedente, veduta di Cattaro e zone adiacenti sede della Brigata Barletta dal novembre 1918 all’agosto 1919. La piazza era presidiata da forze interalleate delle potenze vincitori.

Cartolina spedita da militare del 138° Reggimento della Brigata Barletta il 23.2.19 da Labin (Dalmazia). Bollo in uso presso la 24^ Divisione di fanteria.

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori