Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Caserta
di Giuseppe Marchese
Cartolina reggimentale del 267° Reggimento, nuova, edita nel 1919.


Fronte della cartolina reggimentale precedente


Costituita in maggio 1917 con elementi delle Brigate Aosta, Venezia, Campania, Piemonte, Perugia e Arno e prende il nome di Brigata “A”. Il 9 giugno prende il nome di Caserta con i Reggimenti: 267° 268°. Sciolta nel febbraio 1919.

CAMPAGNE DI GUERRA E FATTI D'ARME - PRIMA MONDIALE (1915-18)

1917: il 18 luglio la Caserta è destinata nel settore di Flondar, vi si trasferisce rilevando la Brigata Murge ed assume la difesa della zona compresa tra la strada Komarje - Brestovizza - Roccione - q. 97 - strada di Flondar - q. 89. Sostituita il 15 e 16 agosto dalla Mantova , la brigata il 22 è destinata nel settore Castagnevizza - Pod Korite. Più volte il nemico, su questo fronte, tenta di infrangere le difese per ricuperare il terreno precedentemente perduto ma gli uomini della brigata frustrano questi tentativi. il 4 settembre, dopo intensa preparazione di artiglieria di tutti i calibri sulle trincee di prima linea, i reparti d'assalto si slanciano all'attacco ma vengono decisamente respinti dagli uomini della Caserta posti al centro dello schieramento. Un cedimento si verifica nella q. 244 da dove il nemico dilaga poi sul rovescio delle posizioni. L'opportuno ripiegamento di alcuni reparti che si attestano in linee maggiormente difendibili e il contrattacco di altri permette di r istabilire la situazione. In questa giornata la brigata ha perduto 18 ufficiali e 435 soldati.
Il 9 e 10 settembre viene rilevata dalla Pinerolo e il 16 ottobre è nuovamente in linea nel settore Castagnevizza - Pod Korite ove sostituisce la Piacenza ed è in questo settore che la brigata sostiene l'offensiva austriaca mantenendo le posizioni assegnate. La sera del 27 riceve l'ordine di ripiegare e, dopo aver passato l'Isonzo, si schiera sulla linea Privano - Strassoldo - Castions di Mure costituendo retroguardia d'armata. il 30 è a Torsa e si schiera a difesa della testa di ponte di Ariis e Flambruzzo, sul fiume Stella; il giorno successivo estende l'occupazione Flambruzzo - Romana - Varmo e costituisce la testa di ponte di Mandrisio sul Tagliamento. Sotto la pressione avversaria la brigata è di nuovo costretta a ripiegare oltre il Tagliamento. In linea sul Piave il 268 si distingue nello sgombero della zona di Pagare meritando la citazione sul bollettino di guerra del Comando Supremo n. 908 del 19 novembre 1917.

Anno 1917
Dal 18 luglio al 15 agosto (settore di Flondar – strada Komarje – Brestovizza – Roccione – quota 97 – strada di Flondar – quota 89.
Dal 24 agosto al 10 settembre zona Castegnevizza – Pod Korite – Quote 220, 224, 251, 259 – Dolina Sage.
Dal 16 ottobre al 26 novembre – Zona Castagnevizza Pod Korite – offensiva astro tedesca. Operazioni di ripiegamento. Passaggio dell’Isonzo (Ponte di Sagrato) – Privano – Strassoldo – Castions di Muro – Tursa – testa di ponte di Ariis – Flambruzzo – Fiano Stella (strada Flambruzzo – Rivignano – Romans, Varmo – Tagliamento – Cordovado – Bagnarola, Savorguano – Livenza – Motta di Livenza, Linea sul Piavon, Piave, Candelù, (Salettuol), Colle Pradano, Fagarè.
Dal 19 al 31 dicembre – Piave – settore Candelù – Maserada.


in zona di riposo:
Dal 20 maggio al 17 luglio – Fontanivo – Tezze di Bassano – S. Croce – Bigolina – Stroppari Altopiano di Asiago – Val Chiama – Ronco di Carbon, Sarendo – Graziere – Monte Magrè – Trasferimento sulla fronte Carsica: Schio – Cervignano (Pineta di Belvedere)
Dal 16 al 28 agosto – S. Anronio – Papariano – Beliconda.
Dall’11 settembre al 15 ottobre – Crauglio – Campolongo – Vallone Palikisce
Dal 27 novembre al 18 dicembre – Colle Fontanelle – Cà del Vescovo – argine Ronchi – Candelù.

1918: fino a giugno i reggimenti della brigata si alternano nel consueto settore Maserata - Candelù eseguendo lavori di rafforzamento e svolgendo attività di pattuglia. Dal 15 al 22 giugno la brigata resiste per otto giorni agli attacchi avversari che tentano di travolgere le linee assegnate e contrattacca poi decisamente per la conquista del Fortino C. Armellini e del Fortino Triangolare saldamente tenuti dal nemico. I reggimenti della brigata per il valoroso comportamento tenuto sul bollettino d i guerra del Comando Supremo n. II2 I del 19 giugno 1918; le sue perdite ammontano a 66 ufficiali e 1.754 soldati. Sostituita i n linea da reparti di bersaglieri Il 22 e 23 la Caserta torna nella consueta linea il 14 e 15 agosto e il 17 deve sostenere un nuovo violento tentativo avversario che viene decisamente respinto e costretto a ripiegare. Sino all'ottobre la Caserta alterna le proprie truppe nelle varie linee respingendo frequenti attacchi nemici e consolidando con lavori difensivi il proprio fronte. Iniziatasi la grande offensiva autunnale la Caserta , il 27 ottobre, torna sul Piave, ai Ronchi, quale riserva di corpo d'armata. Il 28 sostituisce la XX Brigata inglese sul Monticano e il 30 riceve l'ordine di avanzare per raggiungere la linea Comare - Gaiarine, quindi proseguire per raggiungere la Livenza: obiettivi che vengono puntualmente raggiunti nei giorni successivi. Il 3 novembre tutta la brigata ha l'ordine di preparare l'attacco per forzare la linea avversaria e costituire una testa di ponte tra S. Lorenzo e Codroipo. L'azione si svolge il giorno successivo e inutilmente il nemico tenta di arginare l'avanzata degli uomini della brigata. Sulla linea Molino Romano - Villaorba – Codroipo la Caserta è raggiunta dalla proclamazione dell'armistizio.

Anno 1918
Dal 1° al 7 gennaio – Piave – settore Candelù – Maserada – Cima Pastore.
Dal 24 gennaio al 19 marzo gennaio – Piave – settore Candelù – Maserada – Cima Pastore.
Dal 29 marzo al 23 giugno – Piave – settore Candelù – Maserada – Cima Pastore – linea di raddoppio – Fortino Triangolare – Fortino Maioli – Argine Regio – Rio Piavesella.
Dal 16 agosto al 16 ottobre– Piave – settore Candelù – Maserada – Isola Caserta.
Dal 27 ottobre al 4 novembre – Piave – settore Candelù – Ronchi – Monticano – Livenza – Tagliamento.


in zona di riposo:
Dall’8 al 23 gennaio – Treviso.
Dal 20 al 28 marzo – Breda – Varago.
Dal 24 giugno al 15 agosto Limbraga.
Dal 17 al 26 ottobre S. Ambrogio di Fiera – Biban – Selvana, Borgo Furo.

RIEPILOGO DELLE PERDITE

1917
Settore Flondar – Strada Komarje – Brestovizza – Roccione – quota 97 – strada di Flondar – quota 89. 18 luglio – 15 agosto.
Zona Castagnevizza – Pod Karitè – Dolina Sage 24 agosto – 10 settembre
Zona Castagnevizza – Pod Karitè – offensiva austro tedesca. Operazioni di ripiegamento – difesa del Piave – Fagarè 16 ottobre – 26 novembre.
Piave – settore Candelù – Maserada. Dal 19 al 31 dicembre

1918
Piave – settore Candelù – Maserada 1 gennaio 14 giugno
Battaglia del Piave – 15-23 giugno
settore Candelù – Maserada – Isola Caserta – Offensiva di Vittorio Veneto – 16 agosto – 4 novembre.

Post prima guerra – Zone Occupazione
1918/19: dal 30.11.1918 al 30.3.1919 nella 8^ Armata, VIII Corpo, presidia la Carnia e la Conca di Tarvisio.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

27^ DIVISIONE (1)

29.6.17  6.7.17

Posta Militare 27^ Divisione

20^ DIVISIONE

7.7.17 12.7.17

Posta Militare 20^ Divisione

28^ DIVISIONE

18.7.17 15.8.17

Posta Militare 28^ Divisione (2)

28^ DIVISIONE

 

Posta Militare 63 (3)

16^ DIVISIONE

10.8.17 23.8.17

Posta Militare 58

14^ DIVISIONE

24.8.17 27.10.17

Posta Militare 40

31^ DIVISIONE

30.10.17 3.11.17

Posta Militare 61

14^ DIVISIONE

24.8.17 27.10.17

Posta Militare 40

4^ DIVISIONE

3.11.17 5.11.17

Posta Militare 21

31^ DIVISIONE

27.11.17 30.3.19

Posta Militare 31^ Divisione (4)

31^ DIVISIONE

27.11.17 30.3.19

Posta Militare 12

(1) dal 29.6 al 12.7.17 Brigata “A” e, in seguito, Caserta.
(2) Bollo adoperato fino al 31.7.17
(3) Bollo adoperato dall’1.8.17.
(4) Bollo adoperato fino al 31.1.18
(5) Bollo adoperato dal 1.2.18.

Cartolina di franchigia spedita da militare del 267° Reggimento, della Brigata Caserta, spedita il 6.8.17 probabilmente con la Posta Militare della 28^ Divisione. Purtroppo il bollo, parzialmente impresso non consente una maggiore precisione, In ogni caso al momento la Brigata Caserta era dipendente da detta Divisione.

Cartolina postale da cent. 10, spedita da militare del 268° Reggimento della Brigata Caserta, spedita con annullo della Posta Militare 63 in data 1.8.17, primo giorno d’uso di questo tipo di bollo

Busta raccomandata affrancata soprastampati su heller, 3x5 + 15 + 10 + 5 per un totale di 45 heller, conteggiati alla pari tra heller e lira. Annullo della posta militare 53 in data 20.12.18, assegnato all’XI Corpo d’Armata, dalla quale la 31^ Divisione, con le relativo Brigate, dipendeva. La Brigata presidiava la Carnia e la Conca di Tarvisio, al di là della linea armistiziale

Retro della busta precedente con l’indicazione del reparto del mittente

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori