Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria



tutti gli articoli di G.Marchese

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Aquila
di Giuseppe Marchese
Cartolina reggimentale del 270° Reggimento della Brigata Aquila, nuova, emessa alla fine del 1918 o 1919, per come si evince dai fatti d’arme del 1917/18 della Brigata

Costituita nel giugno 1917
Reggimenti: 269° 270°
Sciolta nel settembre 1919.
Fatti d’arme:
Prima guerra 1915/18.
1917: 9 e 10 poi 18 e 19 giugno Val d’Assa, Monte Rasta; 25 agosto e giorni successivi Madoni-Kobilek; 25 agosto 1 settembre Na Kobil, Chiapovano.
1918: dal 14 al 25 giugno combatte a Nervesa, Collesel, Castelviero, Olivotto, Pozzobon, San Gottardo, Arcade; dal 15 luglio all’8 agosto Ponti; 30 ottobre Serravalle, Fadalto.

CAMPAGNE DI GUERRA E FATTI D'ARME PRIMA MONDIALE (1915-18)

1917: in occasione dell'offensiva che il XXII Corpo d'Armata deve portare a termine per il dominio della bassa valle di Galmarara dallo Zebio al Mosciagh e quindi l'occupazione del M. Interrotto, alla 30 Divisione viene affidato il compito di attaccare per la riva sinistra di Val d'Assa, in direzione delle pendici del M. Rasta, e sulla linea nemica che va da q. 878 fino all'Assa: è proprio i n questo settore che gli uomini dell' Aquila ricevono il battesimo del fuoco e sostengono il peso dell'azione nei giorni 9 e 10 giugno. L'azione sospesa il 10 viene ripresa nei giorni 18 e 19 senza conseguire tangibili risultati a causa delle difficoltà incontrate dalla Cremona che aveva il compito di attaccare per la riva sinistra dell'Assa. Fino al 18 luglio la brigata rimane in linea alternandosi con altre brigate. Mentre è in pieno svolgimento la battaglia della Bainsizza la Aquila viene trasferita a Zagomila quindi a Baske dove riceve l'ordine di portarsi sulle alture di Kobilek. il 25 la linea Madoni - Kobilek è conquistata e i reparti della brigata si dispongono a presidiarla. A l t r i reparti della brigata intervengono i n altri settori di combattimento: Na Kobil e Chiapovano. La lotta con alterne vicende dura fino al i settembre e il 29 la brigata prende parte al tentativo, felicemente riuscito, di occupazione del pianoro di q. 800. Il 3 ottobre viene rilevata dalla Brescia tornando i n linea il 21 nella zona di Zagorie dove sostituisce la Udine . In conseguenza dell'offensiva austriaca (24 ottobre) la brigata ripiega sulla linea di Baske - q. 531 - Vodice - Monte Santo. Il 27 attraversa l'Isonzo e raggiunge Blanchis - S. Lorenzo di Mossa. il 29 riprende il ripiegamento sulla destra del Cormor presso Mortegliano. Il 30 passa il Tagliamento. Dal 3 al 31 dicembre è in linea nel settore del Piave (Ponte di Priula - Ca' Lucca) mentre con altri reparti si disloca i n seconda linea a Fornace di Fassa.

1918: il nuovo anno trova la brigata ancora in linea nel settore Ponti dove viene rilevata Il 4 gennaio dalla Brigata Tevere per ritornarvi poi dal 16 marzo air8 aprile e quindi dal 24 al 31 maggio. Dal 14 al 25 giugno la brigata è fortemente impegnata nei combattimenti che si svolgono a Nervesa, Collesel, Castelviero, Olivotto, Pozzobon, San Gottardo, Arcade, C. Orazi. Nei sette giorni di battaglia i reparti della brigata, sottoposti alla continua pressione dell'avversario, risultano quasi interamente distrutti e la brigata merita la citazione sul bollettino di guerra n. 1123 del 21 giugno 1918. Dal 15 luglio all’8 agosto è nuovamente in linea nel consueto settore di Ponti dove sostituisce la Porto Maurizio e la Piemonte ; viene a sua volta rilevata dalla Piacenza e dopo un periodo di riposo torna in linea dal 5 settembre al 1° ottobre. Trasferita a Cusignana - Bassa - Giavera inizia il passaggio del Piave a Villa Berti e la brigata tutta schierata sulla sponda sinistra procede all'attacco raggiungendo la linea S. Daniele - Colle della Tombola - Collesel e quindi l'occupazione di Colle di Guardia. Nella giornata del 30 ottobre r Aquila raggiunge Santa Maria di Feletto e nel pomeriggio procede all'attacco di Serravalle e Fadalto. Il nemico tenta di opporsi all'occupazione di Col Collesel ma viene messo in fuga e travolto. Il 1° novembre prosegue, a rincalzo della Tevere, l'avanzata verso Ponte delle Alpi che viene occupato. L'annuncio dell'armistizio trova la brigata tra Lissona - Arsier - Vich.

Post prima guerra – Zone Occupazione
1918/19: dal 8.11.1918 al 26.8.1919 dislocata a Tai di Cadore. La posta militare 154 funziona fino al 26.8.1919.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

30^ DIVISIONE

6.6.17 22.8.17 (1)

Posta Militare 30^ Divisione (3)

30^ DIVISIONE

 

Posta Militare 64 (4)

53^ DIVISIONE

27.8.17 15.9.17

Posta Militare 88

44^ DIVISIONE

16.9.17 26.9.17

Posta Militare 80

8^ DIVISIONE

27.9.17 2.11.17 (2)

Posta Militare 25

48^ DIVISIONE

6.11.17 14.11.17

Posta Militare 84

50^ DIVISIONE

15.11.17 3.12.17

Posta Militare 50^ Divisione

48^ DIVISIONE

4.12.17 12.3.19

Posta Militare 48^ Divisione (5)

48^ DIVISIONE

 

Posta Militare 154 (6)

(1) fino all’agosto 1917 Brigata “B”; in seguito Brigata Aquila.
(2) Dal 16.10.17 al 24.10.17 fa parte del II Corpo d’Armata probabilmente per dipendenza tattica.
(3) Bollo in uso fino al 31.7.1917.
(4) Bollo in uso dall’1.8.1917.
(5) Bollo adoperato fino al 31.1.1918.
(6) Bollo adoperato dall’1.2.1918 in poi.

SERVIZI PRESTATI
IN LINEA IN ZONA DI RIPOSO (lavoro, trasferimenti, altro)
Anno 1917
Dal 6 giugno al 18 luglio zona Val d’Assa – Stella – Roana – Bivio Boscon
Dal 23 agosto al 3 ottobre Zagomilla – Baske – Kobilek – Mndoni – Na Kobil – Chiapovano
Dal 21 ottobre all’8 novembre Zagorje – Selletta di Dol Zagorje – Riepiegamento Vodice – Monte Santo – Quota 531 – Basche – Mossa – Capriva – Blanchis – Mortegliano – Tagliamento
Dal 3 al 31 dicembre Piave settore Ponti

Anno 1918

Dal 1° al 4 gennaio Piave settore Ponti
Dal 16 marzo all’8 aprile Piave settore Ponti
Dal 24 aprile al 21 maggio Piave settore Ponti
Dal 14 al 25 giugno Nervesa – Collisei – Castelviero – Olivotto sud – Pozzobon – A
S. Gottardo – Arcado – Cima Orazi
Dal 15 luglio all’8 agosto Piave settore Ponti
Dal 5 settembre al 1° ottobre Piave settore Ponti
Dal 24 ottobre al 4 novembre Piave Villa Berti S. Daniele – Colle della Tombola – Collesei – Colle di Guarda – S. Maria di Feletto – Serravalle – Fadalto – Col Collesei – Ponte delle Alpi – Lizzona – Arsiè, Vieli

Anno 1917
Maggio al 5 giugno Longa – Scaldaferro – Friola – Mason Cicentino – Cantarad Trasferimento Velo – Salcedo – Osteria di Granezza
Dal 19 luglio al 22 agosto Osteria di Granezza
trasferimento zona di Pavoletto – Nosna – Slapnico
dal 4 al 20 ottobre Osteria di Britof
Dal 9 novembre al 2 dicembre Sovilla, Tavernò



Anno 1918
Dal 5 gennaio al 15 marzo – Visnadello – Spresiano – Trebaseleghe
Dal 9 al 23 aprile Visnadello – Spresiano
Dal 22 maggio al 14 giugno Visnadello – Spresiano
Dal 26 giugno al 14 luglio Asolo – Riese – Musano – Postioma
Dal 9 agosto al 4 settembre Musano – Postioma
Dal 2 al 23 ottobre Porcellengo, Postioma

 


Cartolina postale cent. 10 spedita da militare del 269° Reggimento della Brigata Aquila con annullo della Posta Militare 154 il 31.8.18, assegnato alla 48^ Divisione da cui la Brigata dipende


Cartolina franchigia spedita da militare del 270° Reggimento della Brigata Aquila, con annullo della Posta Militare 9 il 31.12.18, assegnata alla 57^ Divisione. La 48^ e la 57^ Divisione erano entrambi dipendenti della 4^ Armata

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori