Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Gaeta
di Giuseppe Marchese
Cartolina del 263° Reggimento della fine del 1918 o primi 1919 in quanto sono riportati i fatti d’arme per tutta la campagna di guerra

Nel corso della guerra 1915/18 effettua la seguente attività:
Costituita il 17 febbraio 1917 con i Reggimenti: 263° 264° e sciolta nel settembre 1920.
Fatti d’arme:
Prima guerra 1915/18.
1917: Il 22 la Brigata si trova nelle trincee del Debeli e il giorno dopo effettua il suo primo attacco nel Vallone di Jamiano, Flondar. Il primo giugno torna in linea schierandosi nella zona di Gorizia, tunnel di Castagnevizza e poi presso Casone di Grazigna,. Rimane il linea nella stessa zona di Gorizia fino all’offensiva di Caporetto. Durante l’offensiva difende le posizioni della zona Mulattiera di Val Cava – Salcano. Il 29 ottobre si sposta a Viscone e poi a S. Andrea sostenendo combattimenti con avanguardie avversarie. Il 2 novembre raggiunge S. Vito al Tagliamento dove riordina i propri reparti. Il 17 Novembre perde il 263°, avviato al ponte Grappa e al suo posto subentra il 140°. Si riunisce con i propri reparti tra novembre e i primi di dicembre nella zona di Campodarsego, località tra Vicenza e Venezia.
1918: Fino all’ottobre rimane nella zona di Confenera, e poi di Carpanè, sul Monte Grappa. In seguito partecipa all’offensiva finale. Viene raggiunta dall’armistizio a Farra d’Isonzo.
Post prima guerra – Zone Occupazione
1918/19: dall’1.2.1919 al 20.6.1921. in zona di occupazione, in Dalmazia, fino alla data del suo scioglimento. La posta militare 78 funziona ufficialmente fino al 31.7.1920, ma è accertata attività postale nel corso del 1921.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

DISLOCAZIONI

49^ DIVISIONE

28.3.17 9.4.17

Posta Militare 49^ Divisione

 

62^ DIVISIONE

10.4.17 22.5.17

Posta Militare 62^ Divisione

 

16^ DIVISIONE

24.5.17 1.6.17

Posta Militare 16^ Divisione

 

62^ DIVISIONE

2.6.17 14.7.17

Posta Militare 62^ Divisione

 

24^ DIVISIONE

15.7.17 29.10.17

Posta Militare 24^ Divisione (3)

 

24^ DIVISIONE

 

Posta Militare 31 (4)

 

56^ DIVISIONE

18.11.17 4.12.17 (1)

Posta Militare 56^ Divisione

 

24^ DIVISIONE

10.12.17 31.7.20 (2)

Posta Militare 56^ Divisione (5)

 

24^ DIVISIONE

 

Posta Militare 78 (6)

 

(1) dal 18.11.17 al 22.11.17 il Comando e 264° reggimento.
(2) dall’8.12.18 al 31.7.20 fa parte della 24^ divisione in Dalmazia.
(3) bollo adoperato fino al 31.7.18
(4) bollo adoperato dall’1.8.17
(5) bollo adoperato fino al 31.1.18
(6) bollo adoperato dall’1.2.18

Cartolina di franchigia spedita da militare del 263° Reggimento della Brigata Gaeta con annullo della posta militare 31 del 12.8.1917, assegnata alla 24^ Divisione. La Brigata nel corso dell’offensiva di Caporetto protesse la ritirata della 2^ Armata

Cartolina postale cent. 10 Leoni spedita da militare del Comando della Brigata Gaeta di cui porta il bollo in gomma, spedita con annullo della Posta Militare 87 A del 3.3.1919, assegnata alla 24^ Divisione dislocata in Dalmazia, nella zona di Dernis (attuale Croazia)

Cartolina illustrata affrancata cent. 5 + cent. 10 leoni, quest’ultimo soprastampato “10 centesimi di corona” spedita da militare del 264 Reggimento della Gaeta con annullo della Posta Militare 78 A in data 3.6.1919. Interessante l’uso in affrancatura mista dei francobolli del regno e quelli soprastampati. In questo periodo solo gli uffici postali in Dalmazia potevano adoperati i francobolli soprastampati, posti fuori corso nell’aprile 1919 nel Trentino e nella Venezia Giulia
Cartolina reggimentale del 263° fanteria della Brigata Gaeta affrancata cent, 10 e annullo dell’Ufficio Postale italiano di Sebenico del 2.1.1919. Il mittente è il tenente Mario Franco figlio del direttore della Posta Militare Emanuele Franco

Cartolina di franchigia affrancata cent. 40 soprastampato 40 centesimi di corona e annullo della Posta Militare 78 in data 28.3.21 a firma di Paolo Anfossi generale comandante della Brigata Gaeta. Malgrado i testi storici dicano il contrario, la permanenza della Brigata in Dalmazia viene confermata fino al marzo 1921.

L’uso dei soprastampati della 4^ emissione fu possibile, dopo l’aprile 1919, soltanto nella residua parte della Dalmazia italiana
pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori