Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria



tutti gli articoli di G.Marchese

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Sassari
di Giuseppe Marchese
Per le prove di valore fornite dall’unità della Brigata nelle operazioni del Luglio 1915 sul Carso e sull’altopiano dei sette comuni, le bandiera dei due reggimenti vengono decorate di medaglia d’oro al valore militare.
Per l’eroico comportamento tenuto nei combattimenti del gennaio 1917 e in quelli dal giugno al novembre 1918 i reggimenti della Brigata vengono decorati di una seconda medaglia d’oro al valore militare.

Costituita il 1° marzo 1915
Reggimenti: 151° 152°
Sciolta nel 1926.

Fatti d’arme:
Prima guerra 1915/18.
1915: Bosco Cappuccio, San Michele,
1916: Altopiano di Asiago, Buso e Cima Montagna Nuova,
1917: Monte Zebio, Breg di Canale, Battrio-Manzano, Codroipo.
1918: Cima Melaghetto, Col d’Echele, Fossalta, Capo d’Argine

Post prima guerra – Zone Occupazione
Alla fine del conflitto inviata in zona di occupazione, nell’alta Valle Isonzo, alle dipendenze del XVIII C.A.
1918/19: dal 13.11.1918 al 15.4.1919 dislocata nell’Alto Isonzo a ridosso del vecchio confine. La posta militare 94 funziona fino al 10.5.1919.


LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA


ORIGINI E VICENDE ORGANICHE

CAMPAGNE D I GUERRA E FATTI D'ARME - PRIMA MONDIALE (1915 - 18)

1915: dislocata in zona di Santa Maria la Longa, il 24 maggio attraversa l'Isonzo e viene subito impegnata in accaniti combattimenti per la conquista di Bosco Cappuccio nella zona di San Michele, combattimenti che si protraggono fino al 9 agosto e che consentono alle unità della brigata, sia pure con gravi sacrifici, di impossessarsi di importanti posizioni attorno a Sella San Martino. In novembre partecipa alla ripresa offensiva, sempre sull'Altopiano Carsico, nella zona di San Michele e dall'1 al 14 conquista e riesce a tenere il possesso, malgrado furiosi contrattacchi nemici, di importanti quote occupate.

1916; nei primi tre mesi dell'anno opera ancora sull'Altopiano di Asiago e in maggio si schiera a difesa di Val Franzela nel Trentino, nel settore compreso fra Buso e Cima Montagna Nuova. Su queste posizioni viene attaccata violentemente il 7 e 8 giugno e dopo una strenua resistenza è costretta a ripiegare ed a rischierarsi su una linea più arretrata tra Monte Miela e Monte Spil. il 16 giugno inizia le operazioni per il contrattacco che porta le unità della brigata, dopo vari tentativi durati fino al 2 luglio, alla riconquista delle posizioni di Monte Castelgomberto, Monte Fiore, Monte Longara e Monte Mosciagh. In settembre è chiamata ad operare nel settore di Camporovere.

1917: dal gennaio opera sull'Altopiano di Asiago, a difesa del settore Roccolo di Monte Catz, in giugno si sposta sulle pendici di Monte Zebio e i n agosto a Breg di Canale. Da queste ultime posizioni, dopo reiterati attacchi protrattisi dal 30 agosto al 15 di settembre, si impadronisce di quote nella zona di Kuscarji e resiste ai rabbiosi contrattacchi nemici portati dal 15 al 18 successivo. In ottobre è schierata a sud - est di Udine fra Buttrio e Manzano. Durante l'offensiva austro - tedesca, iniziata il 24 ottobre, la brigata oppone valida resistenza all'avanzata nemica. Costretta a ripiegare sostiene ancora aspri combattimenti nella zona di Codroipo fino al 6 novembre, dopo di che passa il Tagliamento, fortemente decimata, viene trasferita nelle retrovie per essere riordinata. I n dicembre è nuovamente in linea nella zona Cima Lobba – Busa del Termine.

1918: in gennaio è postata nella zona di Col del Rosso e il 28 partecipa- all'attacco e alla successiva conquista delle posizioni di Cima Melaghetto e di Col d'Echele. Nel corso dell'offensiva del 15 giugno, partecipa ai contrattacchi in zona Fossalta e Capo d'Argine dove il nemico era riuscito ad avanzare, ma è costretta a desistere e ad arretrare a causa della preponderanza numerica del nemico. Nuovamente attaccata a San Dona di Piave conduce una strenua battaglia difensiva dal 20 al 23 giugno, dopo di che, portatasi al contrattacco, costringe il nemico a ripiegare sulle posizioni di partenza. Iniziatasi l'offensiva finale, la brigata il 28 ottobre si schiera a Salettuol sul Piave da dove, il 29, attacca le posizioni nemiche nella zona di Sarano - Campolongo e travoltene le difese, occupa Conegliano. il 2 novembre, continuando nell'avanzata, raggiunge Aviano e il 3 il Tagliamento, dove viene raggiunta dall'armistizio.

I reggimenti della brigata vengono inoltre decorati di una seconda medaglia d'oro al valor militare, per l'eroico contegno tenuto nei combattimenti del gennaio1917: e in quelli dal giugno al novembre 1918.

Post prima guerra – Zone Occupazione
Alla fine del conflitto inviata in zona di occupazione, nell’alta Valle Isonzo, alle dipendenze del XVIII C.A.
1918/19: dal 13.11.1918 al 15.4.1919 dislocata nell’Alto Isonzo a ridosso del vecchio confine. La posta militare 94 funziona fino al 10.5.1919.

 

SERVIZI PRESTATI
IN LINEA
IN ZONA DI RIPOSO (lavoro, trasferimenti, altro)

Anno 1915
Dal 25 luglio al 27 agosto (Bosco Cappuccio, Sella di S. Martino).
Dal 4 al 16 novembre (Castelnuovo
— Trincee delle Frasche e dei Razzi
— S. Michele).
Dal 17 novembre all'11 dicembre

Anno 1916
Dal 1° al 3 gennaio (Trincee Frasche
— Razzi, Rocciose, Sacchi).
Dal 21 gennaio al 10 febbraio (Trincee Frasche, Razzi, Rocciose, Sac¬chi).
Dal 1° al 19 marzo (Trincee Frasehe
— Kazzi, Rocciose, Sacchi).
Dal 20 aprile al 9 maggio (Trincee Frasche, Razzi, Rocciose, Sac¬chi).
Dal 6 giugno al 1° settembre (Alti¬piano dei Sette Comuni).
Dal 12 al 30 settembre (Quota 1673, Camporovere).
Dal 19 ottobre al 7 novembre (Quota 1673, Camporovere).
Dal 23 al 31 dicembre (Altipiano di Asiago 1916.

Anno 1917
Dal 19 gennaio al 30 aprile (quota 1673, Roccolo di Monte Catz).
Dal 7 giugno al 10 luglio (Monte Zebio).
Dal 26 agosto al 24 settembre (Alti¬piano della Bainsizza, quota 862, quota 895)
Dal 3 al 1C ottobre (Altipiano della Bainsizza, quota 862, quota 895).
Dal 27 ottobre all'8 novembre (Ripie-gamento : Buttrio, Tagliamento, Monticano, Piave
Dal 23 al 31 dicembre (Altipiano di Asiago).
Dall' 11 luglio al 25 agosto (Ronchi, Valpianà, Canale).

Anno 1918

PERDITE BATTAGLIE
Totale anno 1915 . 1916
Trincee delle Frasche, dei Razzi, Rocciose e Sacchi (21 gennaio-11
Trincee delle Franche, dei Razzi, Rocciose e Sacchi (1-19 marzo) .
Trincee delle Frasche, dei Razzi, Rocciose e Sacchi (19 aprile-10 maggio)
Altipiano dei Sette Co¬muni (5 giugno-1 sett.).
V. Ronchi, V. Ghelpak
- quota 1673, Camporovere (2-30 settembre).
V. Ronchi, V.Grhelpak
- quota 1673, Camporovere, Camona, Stoc-careddo (4 ottobre-30
Stòccareddo, V. Ronchi
- V. Ghelpak, Altipiano di Asiago (17-31 dicembre) ....

Anno 1915
Dal 12 al 31 dicembre (Trincee delle Frasche e dei Razzi, Rocciose e Sacchi).
Dal 24 maggio al 24 luglio (Lonato, S. Maria la Longa).
Dal 28 agosto al 3 novembre (Villesse, Cavenzano, Ontagnano, Villa Vicentina).
(Fogliano, Villesse, Aiello).

Anno 1916
Dal 4 al 20 gennaio (Campolongo, Armellino).
Dall' 11 al 29 febbraio (Armellino, Campolongo).
Dal 20 marzo al 19 aprile (Castions di Mure, Muscoli, Campolonghetto).
Dal 10 maggio al 4 giugno (Campolongo, Aiello, Camposampiero).
Dal 2 all' 11 settembre (Val Ronchi, Val Ghelpak).
Dal 1° al 18 ottobre (Camotia, Stoecareddo, Val Ronchi, Val Ghelpak).
Dall'8 novembre al 22 dicembre (Cannona, Stoccareddo, Val Ronchi, Val Ghelpak).


Anno 1917
Dal 1° al 18 gennaio (Campomulo, Ronchi, Valle Ronchi).
Dal 1° maggio al 6 giugno (Vallonara, S. Michele, Valpiana).
Dal 26 agosto al 24 settembre (Altipiano della Bainsizza, quota 862, quota 895)
Dal 25 settembre al 2 ottobre (Canale).
Dall' 11 al 26 ottobre (Cà delle Vallade, Buttrio, Manzano).
Dal 9 novembre al 22 dicembre (Trasferimento e permanenza nella zona Abano-Bagni, Conco, Fontanelle).

Anno 1918
Dall'8 al 25 gennaio Fontanelle e Comarolo).
Dal 3 febbraio al 14 giugno (Zona di Vicenza, Zona di Padova).
Dal 20 luglio al 27 ottobre (Zelo, Zelarino, Gazzera, Zona Cittadella, Muttinello, Maglio, Barcon, Fossalunga, Istrana, Postiona, Castagnole).


 

Cartolina della Brigata Sassari del 13.6.1917. La Brigata era impegnata nella dura battaglia dell’Ortigara. con l’ufficio postale a Enigo, nel Trentino.

Cartolina franchigia con annullo della posta militare della 25^ Divisione del 13.12.1915 , spedita da militare del 152° reggimento fanteria della Brigata Sassari. La Brigata si trova nella zona del fronte dell’antico confine tra il Veneto e il Friuli.

Cartolina franchigia con annullo della posta militare della 25^ Divisione del 25.9.1916 , spedita da militare del 152° reggimento fanteria. La Brigata opera nella zona avanzata del fronte nell’attuale zona di confine tra Friuli e Slovenia.
Cartolina franchigia con annullo della posta militare della 25^ Divisione del 3.4.1917 , spedita da militare del 152° reggimento fanteria. La Brigata opera in questo momento nel settore dell’altopiano di Asiago.

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori