Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Calabria
di Giuseppe Marchese
Cartolina reggimentale nuova del 60° Reggimento della Brigata Calabria. La vignetta illustra l’Italia con bandiera, piccolo calabrese, stemma del reggimento e la parte dell’Italia su cui insiste la Calabria.

Costituita il 16 aprile 1861.
Reggimenti: 59° 60°.
Sciolta nel 1926.

Fatti d’arme

CAMPAGNE DI GUERRA E FATTI D‘A RME - PRIMA MONDIALE (1915 -18)

1915: all'inizio delle ostilità è schierata nella zona di Agordo. Dal 5 luglio combatte in Val di Lana concorrendo alle operazioni per l'attacco degli sbarramenti dell'Alto Cordevole. Il 2 agosto, dopo essersi impossessata, con azione di sorpresa, dello sperone di Col di Lana - Castello, prosegue l'avanzata occupando, malgrado la forte resistenza incontrata, il costone di Agai.

Anno 1915
Dal 24 maggio al 31 agosto Val Cordevole – Agordo
Dal 1° al 30 settembre Col di Lana
Dal 1° ottobre al 31 dicembre Forte la Corte – Cima Lana

1916: le unità della brigata, a seguito attacchi e contrattacchi protrattasi nei mesi di febbraio e marzo, riesce a superare, il 18 aprile, le ultime resistenze nemiche e ad impadronirsi di tutte le posizioni di Col di Lana, potendo così dare il via, nei giorni successivi, alle operazioni contro le posizioni di Cima Sief. In luglio si schiera in Val Travignolo e inizia l'azione per conquistare le posizioni di Colbricon Piccolo e di Cima Stradon; l'operazione riesce ma costa alla brigata forti perdite.

Anno 1916
Dal 1° gennaio al 4 maggio Cima Lana
Dal 21 maggio al 12 giugno Cima Lana – Dente di Sief
Dal 21 giugno al 18 luglio Val San Pellegrino – Cima Valles
Dal 19 luglio al 31 dicembre Val Travignolo – Piccolo Colbrigon


in zona di riposo:
Dal 5 al 20 maggio fra Allegre e Caprile (Bassano)
Dal 13 al 20 giugno fra Allegre e Caprile

1917: In maggio e in agosto resiste e respinge decisi contrattacchi nemici sulle posizioni di Colbricon Piccolo precedentemente conquistato. il 4 novembre, a seguito ripiegamento delle truppe sulla fronte Giulia, la brigata è costretta ad arretrare il proprio schieramento e si porta l'8 verso Bassano e quindi sul rovescio del Monte Tomba e si schiera nella zona dove più minacciosa si manifesta la pressione nemica, sul settore Osteria – Monfenera- M. Tomba. il 22 novembre le unità della brigata sono costrette a cedere per breve tempo, dopo furiosi assalti nemici, le posizioni del M. Tomba, che vengono, dopo cinque successivi contrattacchi, riconquistate. Per le gravi perdite subite la brigata viene ritirata in seconda linea per riordinarsi.

Anno 1917
Dal 1° gennaio al 4 novembre Val Travignolo – Piccolo Colbrigon
Dal 5 novembre al 5 dicembre Fiera di Primiero – Fonzaso – Monte Tomba
Dal 17 al 31 dicembre Col Moschin – Valle S. Lorenzo


In zona di riposo:
Dal 6 al 16 dicembre Onè di Fonte (Bassano)

1918: in gennaio è schierata nella regione del Grappa, nel settore Col Moschin – Valle San Lorenzo. Nel corso della battaglia del Piave, Il 15 giugno, resiste in un primo tempo al violento attacco nemico, poi, a causa delle gravi perdite subite, è costretta a ripiegare sulla seconda linea di schieramento. Arrestata, nei giorni successivi, l'avanzata nemica, contrattacca Il 2 e il 3 luglio riuscendo a riconquistare le posizioni di Col del Miglio, Cà d'Anna e Val Manara, precedentemente perdute.
Nel corso della battaglia di Vittorio Veneto dal 24 ottobre al 4 novembre vince le ultime resistenze nemiche su M . Asolone e su Col della Berretta e partecipa successivamente all'inseguimento del nemico in ritirata. Per il valoroso contegno tenuto nella battaglia del Piave, la brigata merita la citazione sul bollettino
di guerra n. 1125 del 23 giugno 1918.

Anno 1918
Dall’1 al 29 gennaio Rocce Anzini – Valle S. Lorenzo
Dal 17 marzo al 5 maggio Osteria del Campo – Val Manara
Dal 17 maggio al 10 agosto Col Moschin, Osteria di Pianoro
Dal 22 agosto al 23 ottobre Col Moschin, Osteria di Pianoro
Dal 24 al 30 ottobre Col del Gallo Col della Beretta


In zona di riposo:
Dal 30 gennaio al 16 marzo zona Villa Biagio
Dal 6 al 16 maggio zona villa Barbieri
Dall’11 al 21 agosto Osteria del Campo (Bassano)
Dal 1° al 4 novembre Villa Biagio (Bassano)

Post prima guerra – Zone Occupazione
1918/19: dal 3.5 al 31.7.1919 in zona di occupazione, Austria. La posta militare 2 funziona in Austria fino al 7.5.1919.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

18^ DIVISIONE

24.5.15 – 21.6.16

Posta Militare 18^ Divisione

17^ DIVISIONE (1)

5.7.15 – 5.8.15

Posta Militare 17^ Divisione

17^ DIVISIONE (2)

22.6.16 – 24.1.18

Posta Militare 17^ Divisione (4)

17^ DIVISIONE (2)

 

Posta Militare 55 (5)

59^ DIVISIONE (3)

20.12.17 – 25.12.17

Posta Militare 59^ Divisione

18^ DIVISIONE

26.12.17 – 30.3.19

Posta Militare 18^ Divisione (6)

18^ DIVISIONE

 

Posta Militare 68 (7)

75^ DIVISIONE

3.5.19 – 31.7.19

Posta Militare 2 (8)

(1) Dal 5.7.15 al 5.8.15 il 59° e Comando Brigata fanno parte della 17^ Divisione.
(2) Dal 22.11.17 al 12.17 fa parte del IX Corpo d’Armata, probabilmente dipendenza tattica.
(3) Probabilmente dipendenza tattica.
(4) Bollo adoperato fino al 31.7.17 e poi dal 20.11.17 al 24.1.18.
(5) Bollo adoperato dall’1.8.17 al 18.11.17.
(6) Bollo adoperato fino al 31.1.18.
(7) Bollo adoperato dall’1.2.18.
(8) Questo numero di posta militare è più raro nel periodo di occupazione in Austria, sia per il breve periodo, sia per il minore numero di persone che componevano la Brigata a causa dei congedi delle classi anziane terminato il conflitto.

Cartolina reggimentale del 60° Reggimento della Brigata Calabria con veduta del combattimento del 27-28 giugno 1912 nel corso della guerra italo – turca. Il solo 60° prese parte alla guerra in Libia. (Collezione Giuliano Padrin)

Cartolina reggimentale della Brigata Calabria, nuova, emessa nel luglio 1918. La cartolina presenta a sinistra cartiglie e stemma della Brigata e un antico guerriero. A destra i fatti d’arme accorsi alla Brigata dalla sua fondazione al dicembre 1917.

Lettera da militare della Brigata Calabria. Al retro annullo della posta militare della 56^ Divisione, sezione A, in data 8.4.17. La Brigata a quella data era dipendente dalla 17^ Divisione. Sia la 17^ che la 56^ erano dipendenti dalla 4^ Armata, con uffici postali dislocati nel Bellunese.

Cartolina reggimentale del 60° Reggimento, Brigata Calabria, spedita da militare dipendente dal Comando 4^ Armata, entro il cui comando la Brigata operava. Annullo della Posta Militare 8 in data 4.9.18. (collezione Giuliano Padrin)

Cartolina franchigia spedita da militare del 60° Reggimento fanteria, dipendente dalla 18^ Divisione, spedita con annullo della posta militare 68 il 28.2.19.

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori