Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Campania
di Giuseppe Marchese
Cartolina reggimentale del 135° Reggimento della Brigata Campania, spedita con la Posta Militare della 15^ Divisione il 21.6.17. La cartolina, dei primi mesi del 17, enumera i fatti d’arme della Brigata nel 1916

Costituita il 1° marzo 1915 con i Reggimenti: 135° 136°. Sciolta nell’agosto 1919.

Fatti d’arme: Prima guerra 1915/18.

CAMPAGNE DI GUERRA E FATTI D'ARME - PRIMA MONDIALE (1915-18)


1915: il 19 luglio, con l'inizio dell'azione contro le posizioni del Monte Sei Busi, i reparti della Campania svolgono le loro prime azioni di guerra occupando le q. 111 e 118. Fino al 22 agosto continua nel settore della brigata una avanzata metodica che, sebbene ostacolata dal nemico, permette ai reparti di realizzare qualche vantaggio territoriale. Il 28 settembre, la brigata assume la difesa del settore Korada - Kambresko, dove sostituisce le Brigate Spezia e Firenze: in questo nuovo settore compie solo azioni dimostrative e tentativi di passaggio dell'Isonzo. Il 3 dicembre, spostata nuovamente, assume la difesa del settore di Oslavia; il 13 si sposta a Lenzuolo Bianco dove rileva il comando della Brigata Ravenna nella difesa del suddetto settore e dove rimane fino alla fine dell'anno.

Anno 1915
Dal 12 luglio al 28 agosto settore di Ronchi – Pieris – Canale di Ronchi
Dal 28 settembre al 30 novembre Settore Korada – Kambresco
Dal 3 al 31 dicembre Settore – Oslavia – da trincee quota 188 a Torrente Penmica.


in zona di riposo:
Dal 24 maggio all’11 luglio trasferimento Salerno – S. Canziano
Dal 21 agosto al 27 settembre trasferimento Oleis – Caporok
Dal 1° al 2 dicembre trasferimento Podresca, Vipulzano.

1916: rimane nelle consuete linee fino all’11 gennaio quando viene rilevata dalla Novara e inviata a riposo. Tuttavia il 15 la Campania è nuovamente in linea per concorrere alle azioni per riprendere alcune posizioni occupate dall'avversario. I combattimenti durano fino al 25 con alterne vicende e la Campania subisce notevoli perdite. In aprile, destinata in Val Sugana, la brigata procede per tappe successive al trasferimento ed alcuni suoi reparti entrano in linea come rincalzi o vengono usati per lavori di rafforzamento. Il 20 maggio assume la difesa del sottosettore Vanoi - Cismon. Il 9 giugno assume la difesa dello sbarramento
di Val Brenta con l'ordine di spingere in avanti l'occupazione delle proprie linee e per tutto giugno i suoi reparti ripetono le azioni e i combattimenti che danno qualche vantaggio. Le operazioni, con fasi alterne, proseguono nei mesi di luglio e agosto e tra il 30 e il 1° settembre viene respinto decisamente un violento attacco avversario. Il 19 settembre la Campania concorre dimostrativamente ad un attacco della 15^ Divisione e in questa azione vengono occupate e tenute alcune posizioni nemiche, che tuttavia successivamente debbono essere abbandonate per gli avvenimenti delle unità laterali. Il 15 ottobre è in linea sul fronte che va dal ponte di Ivano - Strigno al vallone sud di Pra della Bella.

Anno 1916
Dal 1° all’11 gennaio Settore di Oslavia
Dal 15 al 24 gennaio settore di Oslavia trincee di quota 188
Dal 20 maggio al 2 ottobre sottosettore Vanoi-Cismon trincee quota 421 e quota 1022.
Dal 16 ottobre al 17 dicembre Ponte Ivano – Strigno Vallone sud di Pra trincee quota 421 e quota 1022


in zona di riposo:
Dal 12 al 14 gennaio Ruttars
Dal 25 gennaio al 19 maggio Ruttars – S. Andrat – Manzano – Arsè – Pieve Tesino
Dal 3 al 15 ottobre Grigno
Dal 18 al 31 dicembre Grigno

1917: nuovamente in linea dal marzo sulle consuete posizioni di Monte Levre - Forcella Tesino - Sella Brentana - Cinte Tesino, la brigata alterna i suoi reparti in attività di pattuglia con turni di linea e di riposo. il 28 agosto viene respinto un violento attacco nemico. il 17 settembre alcuni reparti partecipano ad un colpo di mano contro le linee nemiche oltre il torrente Maso, Castelnuovo, Garzano e Caverna. L'azione inizia il 18: il torrente Maso è superato, Garzano occupata e Spera raggiunta ma in seguito agli eventi del e unità laterali i reparti della Campania sono costretti a ripiegare. Il 4 novembre, in seguito al ripiegamento della 2° Armata, la brigata è inviata a Tezze; Il 7 è sulla destra del Piave per la difesa della linea da Rivasecca a Cascina Serena: mantiene assidua vigilanza e procede a lavori di rafforzamento.
Il 3 dicembre la Campania è inviata a Fonte S. Martino e si schiera pronta a sostenere l'attacco avversario contro le posizioni di Col dell'Orso-M. Solarolo-Col dell'Agnella, attacco che l '11 viene respinto; il contegno dei reparti merita la citazione sul bollettino n. 935 del 15 dicembre 1917 del Comando Supremo.
Il 17 il nemico ritenta l'azione contro la linea Valderoa - Solarolo ma anche questa volta viene respinto.

Anno 1917
Dal 30 marzo al 3 novembre Pieve Tesino – Castelnuovo – Caverna
Dal 7 novembre al 2 dicembre Piave – Cimitero di Ciano
Dall’8 al 31 dicembre Monte Grappa – trincee quota 1676 e quota 1559


in zona di riposo:
Dal 1° gennaio al 29 marzo Fonzaso – S. Vito
Dal 4 al 6 novembre Tezze – S. Zenone degli Ezzelini
Dal 3 al 7 dicembre Fonte di S. Martino

1918: la brigata è sempre sul fronte del Grappa-M. Solarolo fino al 20 gennaio. il 15 marzo è trasferita nella zona del Montello in sostituzione della 23 Divisione britannica e si disloca fra Biadene e Venegazzù. Il 15 giugno, iniziatasi l'offensiva austro - tedesca del Piave, la brigata assume la difesa della linea da Collesel Val dell'Acqua a Val S. Martino. il 21 e 22, dopo aver esercitato una valida resistenza, contrattacca e costringe il nemico a ripassare il Piave. Il 4 agosto la brigata è nuovamente in prima linea per rilevare la Cuneo dalla quale è successivamente sostituita. Il 24 ottobre, in vista dell'offensiva finale, la Campania si prepara a passare il Piave per l'azione che avrà inizio il 27 con il primo tentativo di attraversare il Piave, tentativo ostacolato dal fuoco nemico che deve essere ripetuto Il giorno successivo a Vidor, ma il nemico rende nuovamente vana l'audacia degli uomini della Campania . Finalmente il 29 la brigata attraversa il Piave raggiungendo Molino Settolo, quindi si dirige verso Saccol e Soprapiana che vengono occupati; il 31 raggiunge la displuviale Monte Cismon - M . Cimon catturando al nemico numeroso materiale bellico e prigionieri. Per il suo contegno viene nuovamente citata sul bollettino di guerra n. 1260 del 31 ottobre 1918 del Comando Supremo

Anno 1918
Dal 1° al 19 gennaio Monte Grappa – Monte Solarolo trincee quota 1676 e 1559
Dal 3 al 24 aprile Settore Montello – trincee quota 184 e 140
Dal 15 maggio al 23 giugno Settore Montello
Dal 4 agosto al 4 settembre settore Montello, trincee di quota 255
Dal 2 ottobre al 4 novembre settore Montello Pederobba, Pèron


in zona di riposo:
Dal 20 gennaio al 2 aprile Marola – Venegazzù
Dal 25 aprile al 14 maggio Biadene – Venegazzù
Dal 24 giugno al 3 agosto, Biadene – Venegazzù
Dal 5 settembre al 1° ottobre Cacrano di S. Marco, Contea

Post prima guerra – Zone Occupazione

Dal 15 novembre in zona di occupazione, nella 4^ Armata, XXVII Corpo. Dal 23 novembre presidia il bellunese. Dai primi di dicembre ’18 presidia l’Alto Cordevole, compresa Feltre.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

27^ DIVISIONE

24.5.15 – 8.2.16

Posta Militare 27^ Divisione

13^ DIVISIONE

23.11.15 – 26.11.15 (4)

Posta Militare 13^ Divisione

10^ DIVISIONE

9.2.16 – 5.8.16

Posta Militare 13^ Divisione

XVIII CORPO D’ARMATA

10.8.16 – 19.11.16

Posta Militare 18° Corpo Armata

15^ DIVISIONE (1)

18.10.16 – 6.11.17

Posta Militare 15^ Divisione (5)

15^ DIVISIONE

 

Posta Militare 14 (6)

8^ DIVISIONE

7.11.17 – 15.11.17

Posta Militare 25

70^ DIVISIONE

15.11.17 – 9.12.17

Posta Militare 70^ Divisione

1^ DIVISIONE

2.12.17 – 9.12.17

Posta Militare 1^ Divisione

56^ DIVISIONE

5.12.17 – 22.1.18

Posta Militare 56^ Divisione

13^ DIVISIONE (2)

18.1.18 – 16.2.18

Posta Militare 13^ Divisione (7)

13^ DIVISIONE (2)

 

Posta Militare 50 (8)

51^ DIVISIONE (3)

20.1.18 – 25.6.19

Posta Militare 51^ Divisione (9)

51^ DIVISIONE (3)

 

Posta Militare 89 (10)

(1) Dal 1.2.17 al 25.3.17 il 136° reggimento fa parte della 51^ divisione
(2) Incerta la dipendenza dalla 13^ dal 17.2 al 14.3.18
(3) incerta la dipendenza dalla 51^ (derivata da annotazione storica manoscritta)
(4) probabilmente dipendenza tattica
(5)bollo adoperato fino al 31.7.17
(6) bollo adoperato dall’1.8.17
(7) bollo adoperato fino al 31.1.18
(8) bollo adoperato dall’1.2.18 in Albania. E’probabile abbia usato altri numeri di posta militare in quel settore operativo.
(9) bollo adoperato fino al 31.1.18
(10) bollo adoperato dall’1.2.18.



Cartolina franchigia spedita da militare del 135° Reggimento, della Brigata Campania, spedita con la Posta Militare della 10^ Divisione in data 28.2.16. Nel testo il Comando del Reggimento comunica che un militare “risulta disperso in combattimento il 24 gennaio scorso”

Cartolina di franchigia spedita da militare del 135° Reggimento della Brigata Campania spedita con la posta militare della 10^ Divisione in data 13.7.16. Nel testo il militare scrive: “Sono ancora sempre vivo e sano..... meglio ancora si batté la mia compagnia giorni sono.... Di tre che partimmo assieme da Torino, io solo sono il superstite!” La lettera narra dell’offensiva austriaca nel Trentino, detta strafexpedition

Cartolina di franchigia spedita da militare del 135° Reggimento, Brigata Barletta, spedita con la posta militare del 18° Corpo d’Armata in data 17.6.16. La Brigata era aggregata alla 10^ Divisione, a sua volta dipendente dal XVIII Corpo d’armata. La 10^ Divisione aveva l’ufficio postale dislocato a Primolano, (Vicenza); il XVIII C.A. a Arsiè (Belluno). Le due località distano 4 Km in linea d’aria

Cartolina di franchigia spedita da militare del 135° Reggimento, spedita con la posta militare della 15^ Divisione in data 3.10.16. La Brigata Campania risulta dipendente dal XVIII Corpo d’Armata e solo dal 18.10.16 dipende dalla 15^ Divisione, alle dipendenze del XVIII C. A. Qualche volta si riscontrano questi scambi di posta tra reparti dipendenti di una stessa grande unità

Cartolina di franchigia spedita da militare del 136° Reggimento, Brigata Campania, con l’annullo della posta militare 14 in data 2.11.17 assegnata alla 15^ Divisione


pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori