introduzione            il postalista            le schede di pistoia            la storia postale toscana
 
  L’ufficio postale alle Terme del Tettuccio
Enrico Bettazzi

PERCORSO: le schede > Uffici di posta di Pistoia e provincia > questa pagina

 


Montecatini Terme, già Bagni di Montecatini, è sempre stata una cittadina a vocazione turistica: era quindi necessario supportare il flusso ingente di persone durante la stagione delle cure termali, dotandosi anche di più punti di servizio postale. Negli anni venti furono stagionalmente aperti almeno 8 uffici postali, ci dice Enrico Bertazzoli (1), presso altrettanti alberghi.

Un grande ufficio postale con servizi di telefonia, telegrafo e corrispondenze fu collocato al piano terra dell’edificio che ospitava il Comune di Montecatini, in Viale Verdi.
Unico ufficio succursale fu quello presso le Terme del Tettuccio.


LA STRUTTURA TERMALE

All’interno della bella struttura termale, tra le molte sale affrescate, banchi di mescita delle acque, giardini e servizi, colonnati e scalee, vi era un ampio salone, detto appunto della posta, ove i clienti potevano comodamente scrivere le loro corrispondenze ed inviarle dal presente ufficio postale.


Vasca monumentale e scalee

Mescita delle acque curative

Salone di mescita delle acque. Cartolina illustrata da A. de Rosa.

Salone della Posta

Stralcio da Guida - Vademecum Omaggio 1935 (2)

 

L'UFFICIO POSTALE (3)

MONTECATINI TETTUCCIO
Ufficio telegrafico istituito il 28/6/1899 (B.U. XIV/99), presumibilmente estivo, ma non specificato.
Nel 1906 viene trasformato in ufficio postale e telegrafico di 2^ classe, con fraz. 33/112; con la riforma del 1912 è Ricevitoria p.t. di 1^ classe, poi ridotta alla 2^.
A partire dall'elenco 1922 viene specificato che è a funzionamento estivo.
In data 1/7/1928 la Ricevitoria viene trasferita alla Direzione P.T. di Pistoia e assume il fraz. 25/321.
Nell'elenco 1935 risulta ritornata alla 1^ classe.
Nel 1951 assume il fraz. 85/154.
Con la riforma del 1952 diventa Ufficio locale di gruppo E.
Viene soppresso in data 1/12/1974 (suppl. al B.U. 10/1983) .

L'ufficio sembrerebbe passato poi a funzionamento permanente, almeno dagli anni trenta e anteguerra, addirittura con il telegrafo fino alle ore 24 nel periodo estivo.

Nei primi anni cinquanta l'ufficio è stato dotato di una bollatrice OMT (tipo elettrico, avendo la targhetta 7 linee), usata soprattutto per timbrare le cartoline che grazie alla loro dimensione pressoché unificata erano facilmente inseribili nella macchina (per le buste, di cui esistevano allora una trentina di formati, l'impilaggio era sempre difficoltoso per cui spesso si preferiva la timbratura manuale). Dal 1° agosto 1968 - o qualche giorno più tardi se gli addetti richiedevano l'intervento dell'officina postelegrafica (di carattere interprovinciale) - il guller sarà stato sostituito con quello normalizzato con cap e corno postale, ma di questo non abbiamo al momento impronte.

L'introduzione il 1° luglio 1967 del Cap, portò l'anno successivo alla completa sostituzione dei timbri con quelli previsti dalla nuova normativa, ovvero con cap, corno postale e carattere alfanumerico distintivo. Quindi l'ufficio, essendo un gruppo E, avrebbe dovuto avere quattro timbri, contraddistinti dalla A alla D.


LE IMPRONTE DELL'UFFICIO AD OGGI REPERITE

Montecatini Tettuccio - (Lucca) - tondo riquadrato datario con ore

Montecatini Tettuccio # (Lucca) # guller con ore

Montecatini Tettuccio # (Lucca) # guller con ore, lunette più grandi

Montecatini Tettuccio * (Lucca) * guller con lunette rigate

Montecatini Tettuccio * (Partenze) * guller con lunette - Coll. Daniele Focosi

Montecatini Tettuccio * Pistoia * guller dopo il passaggio da Lucca alla nuova prov. di Pistoia

Montecatini Tettuccio *Pistoia* guller variante dopoguerra

Montecatini Tettuccio *Pistoia* bollatrice con 7 linee ondulate (Collezioni A. Sortino)

 

Ringraziamenti ad Alcide Sortino e Daniele Focosi per la consulenza ed il materiale fornito.



NOTE

1) - E. BERTAZZOLI, Gli annulli degli Uffici Postali alberghieri italiani, Torino,2001

2) - Guida Vademecum di Montecatini Terme, Omaggio 1935

3) - I riferimenti storico postali relativi all'ufficio postale, sono a cura di Alcide Sortino:

Le immagini provengono dalla collezione dell’autore, salvo diversa indicazione.

Enrico Bettazzi
10/7/2021