Torna alla Posta Militare

Storie di caduti in Russia:

Fante Paolo Terzago
Alpino Tagliafico Luigi
Tenente Blasucci Silvio
Geniere Ferruccio Gatti

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Storie di caduti in Russia nel II conflitto mondiale:
Tenente Blasucci Silvio
Samuel Rimoldi

Cartolina in franchigia con immagine e frase di propaganda "La tua sobrietà è un'arma per la Vittoria" messaggio rivolto alla popolazione civile per mantenere uno stile di vita sobrio e morigerato.

La cartolina, affrancata erroneamente per £1 per l'inoltro per posta aerea, quando sarebbero stati sufficienti 50 centesimi, è inoltrata attraverso l'ufficio di Posta Militare n. 88 in data 17.07.1942.

Il militare mittente di questa cartolina è il tenente Silvio Blasucci, nato negli Stati Uniti d'America il 19.09.1911, residente a Roma e in forza al 2° Reggimento Artiglieria di Corpo d'Armata. La missiva è indirizzata al capo della Confederazione degli industriali di Roma, dove evidentemente il mittente lavorava.

Nel testo: "16 VII 42 XX. Gentilissimo Dottore, dopo altri 20 giorni di assoluto isolamento dipendente dal funzionamento del servizio postale, ancora imperfetto, ho ricevuto oggi ben nove missive, di cui tre vostre cartoline. Vi ringrazio di cuore, come ringrazio tutti della vostra gentile famiglia e i camerati dell'ufficio, ai quali ricambio i più fervidi auguri di salute e buon lavoro. Dopo circa 10 giorni di viaggio in ferrovia e 5 sulle cosiddette strade della Russia siamo giunti a destinazione sul fronte nella zona a N.E. di Stalino. Siamo in posizione pronti a far fuoco e a spostarci per seguire il balzo delle fanteria che inseguono il nemico in ritirata. Vi ho già dato qualche mia notizia durante il viaggio; non so se vi siano giunte. Se volete potete a vostro comodo attingere anche a casa mia. Abbiatevi con tutti l'espressione della mia più viva ed affettuosa cordialità. Silvio Blasucci."

 

Il 2° Reggimento Artiglieria di Corpo d'Armata, lo dice il nome stesso, è alle dipendenze del 2° Corpo d'Armata che viene inviato in Russia nell'estate del 1942 partecipando alla 1^ ed alla 2^ Battaglia del Don: quest'ultima, combattuta, nella sua prima fase, tra l'11 e il 18 dicembre 1942, porta, dal giorno 19, a seguito dello sfondamento del fronte, all'avvio della ritirata da parte delle forze italiane.

Secondo quanto apprendiamo dai dati conservati presso l'archivio dell’UNIRR (Unione Nazionale Italiana Reduci Russia) il tenente Blasucci scompare l'ultimo giorno di scontri prima del ripiegamento, il 18 dicembre: evidentemente in quelle ore concitate e a seguito dello spostamento delle truppe, il suo corpo non viene raccolto o seppellito venendo quindi dato per disperso. Sempre dall'UNIRR possiamo vedere che il reparto di appartenenza dell'ufficiale è il 9° Reggimento Artiglieria d'Armata dipendente dal 2° Reggimento Artiglieria di Corpo d'Armata, probabilmente per un trasferimento successivo alla cartolina in franchigia oggetto di questo scritto.

Samuel Rimoldi
04-02-2021