pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  Iconografia e propaganda nel ventennio fascista
scheda

PERCORSO: Dal Fascismo alla Liberazione > Iconografia e propaganda nel ventennio fascista

oloro che, dopo la dura prova vissuta nel campo di concentramento, hanno avuto la fortuna di ritornare a casa, hanno sigillato nei loro cuori questa terribile esperienza senza darle voce. Anche l'antifascismo si è blindato in sé stesso o limitandosi a presentare solo le atrocità e le sofferenze inflitte agli italiani o, per superarlo nella vita quotidiana cancellandolo materialmente e culturalmente, senza soffermarsi a leggerne ed analizzarne tutta la sua fenomenologia.

Credo che noi, invece, abbiamo il dovere di offrire una visione completa di quel devastante periodo, perchè solo così potremo individuare e cogliere tutti quegli aspetti iconografici ed emozionali usati dalla propaganda e che oggi ancora non solo persistono, ma si ripetono e si riqualificano, senza però che vengano più percepiti nella loro vera essenza e consistenza dall'"uomo qualunque".