pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  FRESCIANO
di Roberto Monticini e Alcide Sortino

"Nella Valle superiore della Marecchia - Vill. e chiesa plebana (SS. Pietro e Paolo) nella Com. Giur. e 3 migl. a maestro della Badia Tedalda, Dioc. di Sansepolcro, già di Montefeltro, Comp. di Arezzo.
Risiede sulla ripa sinistra del fi. Marecchia nel nodo centrale dell'Appennino, sotto il poggio de' Tre Vescovi che gli resta a maestro avendo il suo pon. il poggio della Zucca, e dal lato del di ostro-lib. l'Alpe della Luna.
Il pievanato di Fresciano comprende sei parr. cioè: 1. S. Pietro a Fresciano, Pieve; 2. S.Bartolommeo a Caprile; 3. S.Maria a Pratieghi, Pieve; 4. S.Maria a Roffelle, Cura; 5. S.Emilio a Viamaggio, Cura; 6. S.Tommaso a Montebotolino, Cura; - Ved. Badia Tedalda.
La parr. di S.Pietro a Fresciano conta 155 abit.
" (1)

"Fresciano è una frazione del comune di Badia Tedalda, in provincia di Arezzo, con circa 70 abitanti [senza fonte]. Si trova su un vasto altopiano dell'Appennino tosco-romagnolo, nell'Alta Valmarecchia.
Secondo la tradizione locale il nome deriverebbe da "Frecciano", come luogo nel quale si rinvenivano una gran quantità di frecce, testimonianza di antiche battaglie. Questi eventi bellicosi sarebbero ricordati anche da altri toponimi ("Pian del Consiglio", "Piano della Battaglia", "Fossato del Maschio", "Poggio dei Dannati").
Servì da luogo di vedetta, con una torre, detta "Castellaccio" sullo strapiombo che domina la valle del fiume Marecchia e il territorio fino alla valle di Cicognaia.
" (2)

Un ufficio postale vi fu istituito il 1.6.1903 come ufficio di 3^ classe, nel 1905 gli fu attribuito il numero frazionario 4/30 (effettiva con la riforma dei servizi a danaro del 1908), con la riforma del 29/8/1912 fu classificato ricevitoria di 3^ classe, aggregata a Badia Tedalda (situazione che permase fino al 1952), con quella dell’1/10/1952 fu classificato agenzia (situazione che permase fino al 1980), con la riforma dell’ 1/5/1980 fu ufficio di minore entità, con Ente Poste è dapprima “agenzia con servizi a danaro” per poi riprendere la denominazione “ufficio”.

8.3.1916 - Cartolina illustrata da Fresciano a Siena affrancata con un francobollo da c. 10, annullato con il bollo tondo riquadrato in dotazione all'ufficio postale

 


NOTE e BIBLIOGRAFIA

1) - Emanuel Repetti, Dizionario geografico fisico storico della Toscana, vol. II, Firenze, 1835, ristampa anastatica dell'edizione originale - Firenze 1833-1845, a cura della Multigrafica Editrice.

2) - https://it.wikipedia.org/wiki/Fresciano - sito visitato il 14.10.2017.