pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  26 dicembre 1800 - dal Comando militare di Montevarchi al Gen.le Spannocchi
di Roberto Monticini

29 dicembre 1800
Dal Comando militare di Montevarchi ad Arezzo - Per Staffetta
Lettera del Comando militare di Montevarchi diretta al Generale Spannocchi a firma del capitano dei Dragoni; nel testo vengono fornite indicazioni sui movimenti del Generale dei franco-cesalpini: Pino che muove alla volta di Siena.
Riferimento storico: il 19 ottobre del 1800 Arezzo è di nuovo occupata dai francesi e tale fatto fa rimandare il progetto. Il 19 novembre l’Albergotti viene arrestato insieme a 35 persone e condotto a Firenze – processato per sedizione e trattenuto come ostaggio. Poco dopo la caduta di Arezzo le truppe napoletane, unite a contingenti austriaci e guidate dal Generale Ruggiero de Damas, interverranno per liberare il Granducato. Le truppe austriache del Generale Spannocchi cacciarono i francesi da Cortona – Siena ed Arezzo.
Con lettera del 12 dicembre il Generale Spannocchi invita le autorità aretine a mobilitare un piccolo numero di legionari per prevenire i disordini dovuti all’esultanza della popolazione per la cacciata dei francesi. I napoletani vengono sconfitti presso Poggibonsi e poco dopo il territorio aretino ritornò sotto il controllo francese.


 

Sig. Genle Spannocchi
Arezzo

Dal Comdo Milit di Montevarchi
26 Xbre 1800 (ndr: il giorno sembra il 25 ma il 26 è più congruo con la data della lettera del Sig. Stefanini, v. sotto)

Mi perviene nel momento una lettera del Sig. Stefanini del 26 corrente da Siena col ritorno del mio Esploratore.

Dalla med:ª rilevo esersi peranche notificata la partenza del General Pino alla volta di Siena ciò non ostante qualche dubbio vi ha luogo ancora esendosi fatti vedere a Poggi bonsi 16 uomini di Cavalleria, 25 di Fanteria della istesa Divisione di Pino, abbenchè nei giorni scorsi avessero fatto le istesse Pattuglie. Tutto per ora colà è quieto, e tuttora vi ho persona che al momento di qualche variazione, o arrivo di Truppa in poche ore può rendermi ragguagliato, ed a vista inoltrerò qualunque Rapporto a codesto Generale Comando, come pure renderò avvisato l'Ufiziale del Posto Avanzato di Levane per prendere quelle misure necessarie a forma dei suoi Ordini.

Viva quieto su questo che nulla risparmio per fare in giorno con le forze, e mosse del nemico.

Al più presto farò recapitare costà pochi fucili che sarà possibile trovare.

Sto in attenzione dei suoi ordini ringraziandola tanto delle nuove buone di questa mattina partecipatemi e ne desidero la continuazione.

Suo con stima, e rispetto

Dev. Servit.

Marri Cap. dei Dragi della ...