pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
settant'anni fa dalla Russia... Natale con dolore
di Marino Bignami

Il giorno 22 dicembre 1941 il maggiore Gino Valsecchi invia una cartolina in franchigia dalla posta militare 102 dislocata a Stalino-Yasinotoje alla famiglia abitante in provincia di Varese.

<< Carissima,
siamo a due giorni da Natale e nessuna posta arriva. Se sapessi quant' opprimente questo pensiero di passare queste feste senza una lettera cara, una semplice cartolina di ricordo, senza una parola dei nostri cari lontani, senza un saluto! L'animo ne veramente scosso e nella tua solitudine hai un solo desiderio: piangere. Negli animi forti e in quelli deboli, nei gradi alti e negli umili la stessa cosa, lo stesso sentimento che domina: abbandono e solitudine. Ti bacio tanto e ti ricordo pi che mai e con te i figlioli.
Gino tuo. >>



 

Oggi siamo in guerra ...economica, ma siamo nelle nostre case, siamo vicini ai nostri cari. Per un momento dimentichiamo i nostri problemi e partecipiamo al dolore di Gino Valsecchi combattente in Russia in un momento lontano nel tempo e nello spazio, e con lui, un pensiero vada anche ai militari che hanno combattuto quella guerra.
Durante la seconda guerra mondiale per i militari in armi la corrispondenza era molto importate perch il fronte di battaglia aveva trasferito i soldati in terre lontane e sconosciute. Tutti i militari al fronte dipendevano dalla posta come momento essenziale per riformare psicologicamente il proprio ambiente e il proprio ruolo.
Dal rapporto con la famiglia, seppur per iscritto, i militari traevano sostegno morale, era il principale mezzo con cui riuscire a sopportare psicologicamente la situazione; lo scritto rassegnato come il tono della presente cartolina, di cui la vicinanza del Natale ha acuito fortemente il senso, era tipico di coloro che non ricevendo notizie continue dai propri familiari, si sentivano abbandonati e pieni di scoramento. Attraverso il contatto epistolare con i cari e con il loro mondo lontano dagli amici era possibile per il soldato conservare il senso della propria dimensione all'interno dei rapporti personali persi e riacquistati solamente con il continuo alimento dato dai rapporti epistolari.

BUON NATALE A TUTTI I POSTALISTI.  da M.Bignami

N.B. La localizzazione della posta militare 102 stata fatta utilizzando il testo di Giuseppe Marchese - LA POSTA MILITARE ITALIANA 1939-1945.

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori