Torna alla Posta Militare

Torna alle Brigate di fanteria



tutti gli articoli di G.Marchese

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
Brigata Aosta
di Giuseppe Marchese
Cartolina reggimentale, nuova, del 6° Reggimento della Brigata Aosta, che commemorato il 24 giugno 1859, schierata in ordine di battaglia prima dell’evento a San Martino
Cartolina reggimentale nuova, con al centro una veduta di Aosta e intorno i fatti d’arme succeduti dalla sua fondazione fino alla battaglia di Adua, in Eritrea


Costituita il 25 ottobre 1831 con i Reggimenti: 5° 6°. Sciolta nel 1926.

Fatti d’arme
Prima d’indipendenza (1848/49) – Goito, 19 aprile 48 Mantova; 6 maggio 48 Santa Lucia; 24 luglio 48 Staffalo, 25 luglio 48 Valeggio; dal 21 al 23 marzo 49 Mortara e Novara.

Seconda d’indipendenza (1859) – 24 giugno S. Martino.

Centro Meridione (1860/61) novembre 1860 sbarca a Napoli e, assieme alla Brigata Re costituisce la 14^ Divisione.

Brigantaggio (1860/70) zona di Benevento e nella Capitanata. Combatte a Casamari e Baudo, sul Liri, S. Anastasia, Montefalcione, Bella, Carbonara e Deliceto.

Terza d’indipendenza (1866) – fa parte della 2^ Divisione. dal 24 giugno Custoza, Peschiera e Monzambano.


Prima guerra 1915/18
1915: Conca di Plezzo, Massiccio del Rombon.
1916: marzo Monte Cukla; novembre Pecinka e Faiti
1917: novembre Monte Grappa, Col Caprile e Col Bonato.
1918: giugno Volpago; Val Valderoa, Monte Spinorcia (o Spinoncia).


Stemma del 5° Reggimento fanteria AOSTA

CAMPAGNE DI GUERRA E F A T T I D'ARME - PRIMA MONDIALE (1915: -18)

1915: all'inizio delle ostilità la Brigata è inviata in Carnia; concorre poi alle azioni in corso nella Conca di Plezzo operando per la conquista delle linee nemiche nella zona del massiccio del Rombon.

1916; schierata nel tratto d i fronte dell'Isonzo, alle pendici del Monte Cukla, sostiene in marzo un violento attacco avversario. In novembre è spostata sul Carso nella zona del Pecinka e del Faiti ove subisce sensibili perdite dal fuoco di artiglieria avversario.

1917: nell'aprile, la Brigata « Aosta » è assegnata alla 6 Armata e opera in Val Brenta finché, avvenuto il ripiegamento al Piave, è schierata sul Monte Grappa fra Col Caprile, Col della Berretta e Col Bonato, dove oppone fiera resistenza agli impetuosi attacchi del nemico.

1918: nel giugno concorre nei pressi di Volpago ad arginare l'irruzione degli austriaci sul Piave e nella battaglia di Vittorio Veneto combatte validamente per la conquista del Monte Valderoa e del Monte Spinoncia


Post prima guerra – Zone Occupazione
Nel luglio ‘19 e posta alle dipendenza organica e tattica del Corpo di Occupazione interalleato. Ha presidi a Jelenie, Sussak, Volosca e altre zone limitrofe a Fiume Nel settembre 1919 scaglionata da Abbazia a Gorizia.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 1^ GUERRA

DIPENDENZA

DATE

POSTA MILITARE

23^ DIVISIONE

24.5.15 - 17.6.15 (1)

Posta Militare 23^ Divisione

24^ DIVISIONE

8.6.15 - 23.5.16

Posta Militare 24^ Divisione

45^ DIVISIONE

3.11.16 17.11.16

Posta Militare 45^ Divisione

23^ DIVISIONE

18.11.16 - 6.2.17

Posta Militare 23^ Divisione

22^ DIVISIONE

7.2.17 - 5.3.17

Posta Militare 22^ Divisione

23^ DIVISIONE

6.3.17 - 3.4.17

Posta Militare 23^ Divisione

51^ DIVISIONE

4.4.17 24.5.17

Posta Militare 51^ Divisione

27^ DIVISIONE

25.5.17 2.6.17

Posta Militare 27^ Divisione

51^ DIVISIONE

10.6.17 19.1.18

Posta Militare 51^ Divisione (2)

51^ DIVISIONE

10.6.17 19.1.18

Posta Militare 78 (3)

51^ DIVISIONE

10.6.17 19.1.18

Posta Militare 51^ Divisione (4)

50^ DIVISIONE

20.1.18 - 23.12.18

Posta Militare 50^ Divisione (5)

50^ DIVISIONE

20.1.18 - 23.12.18

Posta Militare 11 (6)

15^ DIVISIONE (T)

30.1.18 - 2.2.18

Posta Militare 109 (7)

45^ DIVISIONE

1.6.19 30.9.19 (8)

Posta Militare 86

(1) Dal 24.5.15 al 7.6.15 fa parte Del Corpo Zona Carnia.
(2) Bollo adoperato fino al 31.7.1917.
(3) Bollo adoperato fino al novembre 1917.
(4) Bollo adoperato dal (24).11.1917.
(5) Bollo adoperato fino al 31.1.1918.
(6) Bollo adoperato dall’1.2.1918 in poi.
(7) Bollo adoperato dall’1.2.1918 in poi.
(8) Salvo il periodo dal 20.7 al 30.8.1919.

LA POSTA MILITARE ADOPERATA DURANTE LA 2ª GUERRA

POSTA MILITARE 63
Assegnato alla 28^ Divisione di fanteria Aosta.

POSTA MILITARE 72
Assegnato dal 13.10.44, per cambio denominazione, alla Divisione "Aosta".
il 9.11.44 giunge a Palermo. Chiuso ivi il 31.10.45.

Fatti e avvenimenti della Aosta in Sicilia

La vita della brigata Aosta, e poi della Divisione Aosta, si intreccia con quella della Sicilia, e rende piacevole questo tributo all’unità, grazie anche ai contributi del generale Vincenzo Santo, attuale comandante della Brigata meccanizzata e del prof. Giulio Santoro.
Le origini della brigata iniziano con la costituzione del 5° Reggimento fucilieri costituito il 20 febbraio 1690. La prima permanenza in Sicilia avvenne al seguito di Vittorio Amedeo II già duca d’Aosta e nominato re di Sicilia dal trattato di Utrecht dell’11 aprile 1713. Vittorio Amedeo giunse in Sicilia il 10 ottobre 1713, assieme al 5° fucilieri. Questo reparto rimane in Sicilia fino al 29 settembre 1718, difendendo la cittadella di Messina, ultimo baluardo di Vittorio Amedeo.
Nel 1926 l’Aosta, diventa Divisione di fanteria e ritorna in Sicilia, e nel secondo conflitto mondiale è dislocata nella zona sud occidentale, tra le province di Palermo e Trapani.
Nel giugno 1940 il Comando della Divisione Aosta, lo stato maggiore è dislocato a Salinella, a S. E. di Salemi, e reparti a Marsala, Capo Granitola, S. Vito Lo Capo. a S. Ninfa. Nell’ottobre 1940 viene spostata nel settore di Monreale, sede del Quartiere Generale, a Marsala e Trapani, a Sciiacca e Partinico. Il 22 gennaio 1941 si forma la 171^ Legione CC.NN. che prende sede a Trapani, il comando e ad Alcamo. Nel febbraio 1942 nuova dislocazione dei reparti.
Il comando divisione a Partanna. Altri reparti a Salemi, Marsala, Mazara del Vallo, e altre località minori.
Il 14 gennaio 1943 il comando divisione si sposta a Salemi e alcune aliquote vengono inviate a difesa delle Isole Pantelleria e Lampedusa.
Dopo lo sbarco alleato del 10 luglio, Il 12 luglio alcune aliquote della Aosta sotto il comando del Raggruppamento Schreiber raggiungono Serradifalco e poi Canicattì conduce un contrattacco verso la rotabile 123 per Licata.
La sera del 12 luglio viene dislocata a Partinico, Alcamo, Villafrati.
Il 15 luglio viene spostata sulle Madonie, nella zona Cefalù-Cerda, zona che raggiunge il 17 luglio. Il 21 luglio il Comando divisione si sposta a Petralia Sottana e la notte del 22 retrocede, sotto la pressione avversaria, tra Nicosia e S. Stefano di Camastra.
Il 26 luglio un reparto del 6° reggimento respinge un attacco americano. A seguito del ritiro del contingente germanico l’Aosta da Nicosia si sposta a Ovest di Troina
Il 5 agosto il 5° fanteria sostiene combattimenti nel settore di Monte Acuto per poi ripiegare ad Est di Randazzo e Il 7 agosto ancora combattimenti nei pressi di Cesarò.
Il 9 agosto riceve l’ordine di evacuare la Sicilia, preceduta l’8 agosto dal 6° reggimento dell’Aosta. Il 12 agosto i resti del 5° e 6° reggimenti dell’Aosta raggiungono Avellino il 12 Agosto, altri reparti si dirigono a Trento. La difesa della Sicilia è durata 38 giorni.
Il 1° ottobre 1944 nasce la Divisione S. I. (Sicurezza interna) Aosta, con sede a Palermo e reparti ad Agrigento, Trapani, Castelvetrano. Salvo alcuni reparti inviati in Calabria alla dine dell’ottobre 1944, la Divisione mantiene le stesse posizioni fino all’aprile 1945.
Il 4 ottobre 1947 viene consegnata, in Palermo nella piazza Vittorio Veneto, la nuova bandiera alla Divisione Aosta.

Nel bisogno l’Aosta accorre in Sicilia, e specificatamente:
nel 1992 in occasione dell’eruzione dell’Etna;
ancora dal 1992 al 1998 nell’operazione Vespri Siciliani;
nell’estate 2001 operazioni per il contenimento delle colate laviche dell’Etna;
dall’ottobre al dicembre 2002 concorre alle operazioni di soccorso a cagione della eruzione dell’Etna e dello Stromboli.

SERVIZI PRESTATI
IN LINEA
IN ZONA DI RIPOSO (lavoro, trasferimenti, altro)
Anno 1915
Dal 24 Maggio al 31 dicembre Freiskofel – Pal Grande – Pal Piccolo – Conca di Plezzo

Anno 1916
Dal 1° gennaio al 2 giugno Conca di Plezzo – Ravnilaz
Dal 3 giugno al 16 agosto Conca di Plezzo – Settore di Ronchi – settore do Plava
Dal 17 agosto al 1° novembre Sotto settore destra Isonzo – Conca di Plezzo
Dal 2 novembre al 31 dicembre Pecinka – Dosso Faiti

Anno 1917
dal 1° al 9 gennaio Dosso Faiti
dal 21 gennaio all’8 febbraio Pacinca – Faiti
dal 6 luglio al 18 novembre Val Brenta – Monte Grappa



Anno 1918
Dal 1° febbraio al 3 marzo Monte Grappa
Dall’11 aprile al 30 maggio Monte Grappa
Dal 16 al 22 giugno Sud est del Montello
Dal 17 luglio al 28 agosto Monte Grappa
Dal 4 ottobre al 4 novembre Monte Grappa – Valderoa – Monte Solarolo – Valdorea – Val Maor – Monte Spiloncia

Anno 1915


Anno 1916






Anno 1917

Dal 10 al 20 gennaio Vallone Sdraussina
Dal 9 febbraio al 5 luglio S. Stefano di Palmanova – Grigno – Tezze
Dal 19 novembre al 31 dicembre Semonzo – Semonzetto, Onè

Anno 1918
Dal 1° al 31 gennaio Onè – Bassano
Dal 4 marzo al 10 aprile zona di Bassano
Dal 31 maggio al 15 giugno Altivole
Dal 23 giugno al 16 luglio S. Gaetano – Trevignano
Dal 29 agosto al 3 ottobre Mottinello – Canizzaro

 

 


Cartolina reggimentale del 5° Reggimento fanteria della Brigata Aosta, emessa nel 1919 in quanto sono comprese le campagne fino al 1918


Cartolina franchigia spedita da militare del 6° Reggimento fanteria della Brigata Aosta con l’annullo della posta militare della 36^ Divisione in data 7 marzo 1916. L’Aosta era dipendente dalla 24^ Divisione, inquadrata entro il XII Corpo d’Armata. La 36^ Divisione venne costituita il 20 marzo e l’ufficio postale venne aperto il 26 marzo 1916. Era dipendente, anch’essa dal XII Corpo d’Armata. Non è dato sapere a quale reparto l’Ufficio di Posta Militare sia stato dato, provvisoriamente, prima dell’apertura presso la 36^ Divisione

Cartolina reggimentale del 6° Reggimento della Brigata Aosta, emessa nel 1918 o 1919 in quanto riporta le campagne di guerra fino al 1918

Cartolina di franchigia spedita da militare di un reparto della Brigata Aosta con l’annullo della Posta Militare 86 in data 26.6.1919. L’Aosta era aggregata alla 45^ Divisione. Nel testo il militare precisa “...il primo di luglio la brigata si sposta e andrà vicino a Fiume, a Volosca, .......” cosa che in effetti avvenne

Stemmi del 22° Reggimento artiglieria da campagna, per molti mesi aggregato alla Brigata AOSTA durante la prima guerra mondiale.
Cartolina di franchigia spedita da militare del 5° Reggimento fanteria Aosta con annullo della Posta Militare 63 del 13.6.43, in dotazione alla Divisione Aosta in Sicilia. E’ presente un bollo in gomma apposto dal Comando a convalida della franchigia per militari.
Cartolina di franchigia con annullo del Concentramento posta militare Siracusa, Sezione staccata Palermo del 17.7.41. Bollo lineare 28^ Divisione Aosta
Foto di due militari della Divisione Aosta, in Sicilia nel corso della 2^ guerra mondiale, mentre sono addetti alla messa in opera di mine.
pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori