Azerbaigian  1994
Ametista 1994
Brasile 1989
Ametista 1994
Corea 1995
Ametista 1995
Nuova Zelanda 1982
Ametista 1982
URSS 1963
Ametista 1963
USA 1974
Ametista 1974
Francia 1963
Quarzo geminato 1963
Svizzera  1959
Quarzo 1959
Malawi 1980
Quarzo fumè 1980
Germania Est DDR
Quarzo morione 1972
Georgia 1989
Quarzo 1989
Germania Est DDR 1972
Ametista 1972
Kenia 1977
Ametista 1977
Cristallo teorico ed ideale di quarzo


 

QUARZO

Il quarzo, ossido di silicio (SiO) è un minerale molto diffuso sulla crosta terrestre che a volte si presenta in grandi cristalli perfetti. Per la sua diffusione e per la sua bellezza è il cristallo più conosciuto ed è diventato "il cristallo" per antonomasia . Nei tempi antichi il quarzo era ritenuto acqua ghiacciata così fredda da non potersi più ridisciogliere.


E' immaginabile lo stupore e la meraviglia dell'uomo preistorico nell'osservare i cristalli di quarzo per le qualità intrinseche, quali la lucentezza, la forma, il colore, ma soprattutto per la trasparenza perfetta.

Già in depositi del Paleolitico Superiore (30.000 anni fa) sono stati trovati dei cristalli di quarzo usati come monili, ma anche schegge usate come punte di freccia. Un'ampia documentazione in questo senso ci è data dalle numerose testimonianze che sottolineano l'influenza del cristallo di quarzo nei costumi sociali, nella poesia, nella letteratura, ma soprattutto nelle credenze religiose e nella tradizione esoterica.

In Oriente e in Occidente si sono ricavate dai cristalli più grandi e limpidi, gemme, manufatti preziosi ed oggetti di culto.
I cristalli colorati, molto meno diffusi e perciò preziosi, erano molto apprezzati nell'antichità e godettero anche di supposte qualità magiche.

Presso i Greci il quarzo violetto chiamato ametista era portato come amuleto oppure ingerito polverizzato nella credenza che preservasse dall'ubriachezza. Il quarzo trasparente e incolore, chiamato cristallo di rocca, era usato come amuleto protettivo contro le emorragie, l'idropisia e il mal di denti. In epoca romana il quarzo era utilizzato per la lavorazione di vasi, boccali, spesso arricchiti con fregi in oro.

Nel Medio Evo si credeva che il cristallo di rocca spegnesse la sete e per questo se ne facevano brocche e bicchieri.
In Europa il culmine di massimo splendore nella lavorazione dei cristalli, si pone dal Rinascimento alla fine del 1700.

Il quarzo però non venne utilizzato solo per opere d'arte, ma anche per un artigianato minore ed in questo fu poi sostituito ampiamente dal vetro al piombo, chiamato per questo "cristallo", anche se questo prodotto non ha nulla di cristallino ma semplicemente è trasparente ed incolore come il quarzo.


Il quarzo per la sua trasparenza ai raggi ultravioletti è utilizzato in apparecchiature scientifiche; inoltre sono le caratteristiche elettriche, magnetiche ed elastiche che lo rendono indispensabile per la realizzazione di apparecchiature ed oggetti di grande diffusione come: generatori di onde ultrasonore, orologi, accendini, filtri radiofonici, (lamine di quarzo cristallino coordinano gli impulsi elettrici e scandiscono il tempo per il funzionamento dei computer).

Per queste ampie applicazioni si rese necessario sganciarsi dalle risorse naturali, sollecitando gli scienziati alla ricerca del modo per ottenere quarzo sintetico. Si è giunti così ai giorni nostri con la fabbricazione su grande scala di perfetti cristalli artificiali, necessari a soddisfare l'enorme richiesta dovuta allo sviluppo tecnologico moderno e per l'uso in gioielli di basso costo.

Molte nazioni hanno emesso francobolli per sottolineare la presenza di questo minerale sul loro territorio. Presentiamo una rassegna di valori dedicati a questo minerale che sottolineano una continuità di interesse per i cristalli di quarzo, soprattutto per la qualità gemma come l'ametista, il citrino e l'affumicato usati in gioielleria.

Chi volesse saperne di più può visitare il sito < www.faden.it > dedicato al quarzo cristalli di ogni tipo.

Marino Bignami

19198Annullo di mostra mineralogica 19656 86
Annullo di mostra mineralogica 1965
 
 
 
 
Quarzo cristallo tipo
Val d'Aosta
.
Cristallo ametista
Messico
.
Cristallo affumicato
Monte Bianco
.
Cristallo citrino
Brasile
.
Gruppo ialini
Massa Carrara
.
Cristallo geminato
Delfinato
Gruppo lattei
Val d'Aosta
Gruppo ametista
Uruguai
Gruppo cristalli ialini
Gh. Miage Monte Bianco
Gruppo ametista
las Vigas Messico
pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori