pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  Affrancature Meccaniche nell'aretino
Le corrispondenze (Regno d'Italia)
a cura di Sergio De Benedictis

PERCORSO: Bolli degli uffici postali aretini > questa pagina

AGGIORNAMENTO: 28-12-2018

VAI ANCHE AL > Catalogo dele Affrancature Meccaniche nell'aretino


La ragione della loro nascita, i cui primi esperimenti possiamo farli risalire alla fine dell’800, risiede nell’obiettivo di facilitare e velocizzare l’affrancatura da parte delle Ditte che tra l’altro evitavano l’approvvigionamento dei francobolli e il conseguente pericolo di sottrazioni fraudolente degli stessi valori. Il tutto sotto l’autorizzazione e sorveglianza dell’Amministrazione Postale che aveva comunque il vantaggio di evitare in parte la stampa e la distribuzione dei valori bollati, con un anche sensibile guadagno nei tempi necessari all’annullamento... (per proseguire la lettura >>>)

I collezionisti di questa specializzazione sono riuniti in una Associazione l'AICAM, per la stesura di questa pagina mi sono servito della catalogazione delle affrancature che Roberto Di Casola aveva pubblicato sul suo sito, ora chiuso: AFFRANCATURE MECCANICHE - METER STAMPS, ne riporto quella che era la premessa: "Lo scopo di queste pubblicazioni è quello di divulgare il collezionismo delle affrancature meccaniche ed allo stesso tempo stimolare la curiosità per individuare pezzi sconosciuti", quindi non solo per offrire lo spaccato aretino di chi ha usato una tale forma per affrancare le proprie corrispondenze in luogo dei francobolli, ma anche una guida che porti allo scoperta di nuovo materiale ancora non catalogato.

L'amico Roberto Monticini, tra le sue "cose" ne ha subito scovato uno non conosciuto, ma ancora tanti sono quelli da ritrovare: buona caccia!

In questa prima fase la catalogazione riguarderà solo le affrancature del periodo Regno d'Italia con piccoli sconfinamenti in Luogotenenza; ci riserveremo di proseguirla temporalmente fino ai giorni nostri. Dove non diversamente specificato le buste fanno parte della collezione di Roberto Monticini).

Le differenze delle impronte consistono essenzialmente nella presenza o meno della cornice, dei fasci o della loro scalpellatura nel punzone dell'affrancatura, della presenza o meno dell'anno dell'era fascista oppure nei dati dell'utente della macchina affrancatrice.

Ringraziamo quanti vorranno contribuire con le loro segnalazioni ed i loro oggetti postali ad arricchire questa pagina facendo segnalazione a: info@ilpostalista.it

Dalla Rassegna delle Poste dei Telegrafi e dei Telefoni - fascicolo n. 2, febbraio 1942-XX, possiamo rilevare l'elenco degli Enti autorizzati a fare uso di macchine affrancatrici aggiornato al 31 gennaio 1942-XX ed i tipi di macchina e i loro numeri distintivi (i dati ripresi da RPT sono sicuramente attendibili, ma possono risultare parziali e non esaustivi):

AREZZO:

  • Società anonima Fratelli Buitoni (Francotyp A)
  • Società anonima Giovanni & Fratelli Buitoni (Francotyp C 3 e C 4)
  • Federazione dei fasci di combattimento (Francotyp C 3 e C 4)
  • Società anonima italiana Bianconi Tosi (Francotyp Mignon)
  • Società anonima italiana per imprese e industrie forestali (Francotyp Mignon)
  • Società anonima Floridi Luigi, Ficai & Sani (Francotyp Mignon)
  • Istituto nazionale delle Assicurazioni (Francotyp Mignon) - (Foglio d'Ordini n. 68 del 7 giugno 1938 in RPT 6/1938)
  • Aldo Bardi (Sima Italia A. X)
  • Unione provinciale fascista degli industriali (Sima Italia A. X) - (Foglio d'Ordini n. 146 del 6 dicembre 1938 in RPT 12/1938)
  • Consorzio agrario provinciale (Francotyp Balilla) - (Foglio d'Ordini n. 41 del 6 aprile 1939 in RPT 4/1939)
  • Banca Mutua popolare aretina (Francotyp Baby)
  • Consorzio provinciale produttori agricoltura (Postitalia M 3)
  • Consiglio provinciale delle corporazioni (Postitalia M 3)

CASTELNUOVO DEI SABBIONI:

  • Società mineraria del Valdarno (Francotyp Mignon)

MONTEVARCHI:

  • Cappellificio "La familiare" (Francotyp Mignon)
  • Fratelli Carapelli - Montevarchi - Francotyp C, n. 4372 (rinuncia RPT 3/1939: Foglio d'Ordini n. 27 del 4 marzo 1939)

SAN SEPOLCRO:

  • Società anonima Fratelli Buitoni (Francotyp A)
  • Società anonima Fratelli Buitoni (Francotyp per bollettini postali)

SOCI:

  • Lanificio del Casentino (Francotyp Balilla)

NOTE:

L'impronta dell'Istituto Nazionale delle Assicurazioni - Sede di Arezzo - non è conosciuta, mentre lo è quella dell'Istituto Nazionale Infortuni, potrebbe trattarsi di un refuso; la Ditta Fratelli Carapelli (Sima Italia A. X) è segnalata in Firenze nella RTP del 1942, nel catalogo Parini le è assegnata l'uso di una Francotyp C fino al 1939, poi di una Sima Italia Anno X.

La macchina affrancatrice Francotyp C era in distribuzione dal 15 maggio 1927, la Sima Italia Anno X dal 1° gennaio 1934, la Francotyp Mignon dal 1° luglio 1934, la Francotyp Balilla dal 1° luglio 1936, la Francotyp Baby dal 1° settembre 1936, la Postitalia M3 dal 1° febbraio 1940.
Aggiungo anche le immagini pubblicitarie di due macchine affrancatrici dell'epoca:

Di seguito alcune corrispondenze di aziende e ditte aretine:

Banca Mutua Popolare Aretina - arezzo

Macchina affrancatrice FRANCOTYP BABY con presenza di cornice
Punzone a cifre gotiche con fasci

Medesima macchina affrancatrice
I fasci sono stati scalpellati dal punzone ed il datario non riporta più l'era fascista

buitoni gio & f.lli buitoni - sansepolcro

Testo su tre righe, senza cornice e senza era fascista nel bollo

Testo su quattro righe e presenza della cornice, senza era fascista nel bollo

Impronta scalpellata dei fasci nel punzone e dell'era fascista nel bollo

consorzio provinciale tra i produttori dell'agricoltura - arezzo


Macchina affrancatrice POSTITALIA M 3 priva della cornice
Punzone a cifre gotiche e datario con l'anno dell'era fascista

ditta f.lli carapelli di cost.no - montevarchi

Medesima macchina affrancatrice che, con la presenza della cornice
determina una diversa distribuzione del testo
Sono conosciute impronte identiche alle precedenti con presenza nel datario dell’anno dell'era fascista

Macchina affrancatrice SIMA Italia A. X, con la presenza della cornice e diversa distribuzione del testo
Punzone con cifre “tondo piccole” e datario con l'anno dell'era fascista

P.N.F. federazione dei fasci di combattimento - arezzo

Macchina affrancatrice FRANCOTYP C senza cornice
Punzone con cifre gotiche e datario con l'anno dell'era fascista