pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori
san Giovanni nel particolare della Crocifissione
di Matthias Grünewald
gli articoli più o meno apprezzati da Libero DITONE

OMO I - anno IV

L’Arte del Francobollo n. 75 Dicembre 2017

Luci e Ombre di una Circolare di Giovanni Valentinotti
Finalmente qualcosa di chiaro che evidenzia le cose positive, ma che fa notare “anche ombre, alcune piuttosto significative….in sintesi la strada è ancora lunga…”. Una strada da percorrere e occorrerà farla assieme accompagnando e sostenendo chi, fra tante difficoltà e avversità, cerca e, sono convinto, riuscirà ad arrivare a risultati che possano permettere ai collezionisti di avere certezze e tranquillità.

L’Italia s’è Rotta di Rosalba Pigini
Caporetto 1917 in una lunga appassionata lettera di una “triste e devota Ermione” alla nostra “cara Matilde”.

In IN & OUT Aiuto! Help! SOS! di il Mascherone
L’appello disperato di un collezionista sommerso da inutili emissioni di francobolli (o sono solo prodotti filatelici?).

la Voce Scaligera in occasione della 129ª Veronafil di novembre 2017

Schegge di vita....
È il primo dei più di trenta articoli/spunti/segnalazioni/resoconti fotografici dell’ultimo numero del simpatico periodico semestrale di ben 72 pagine dell’Associazione Filatelica Numismatica Scaligera che ci porta a vivere e rivivere i grandi Convegni Veronesi, i più grandi d’Europa. Ancora Grazie! al Presidente Citro, a “Luciano” e a tutti quelli della Scaligera!

Il Monitore della Toscana n° 26 novembre 2017

Il bollo C.P. di Firenze di Roberto Quondamatteo
Un lungo, ben documentato articolo che ci fa comprendere come quel “C” seguito da una P o una S non significa, come avevano suggerito illustri studiosi, “Corrispondenza”, ma più precisamente “Credito” Pontificio o Sardo.

Corrispondenza estera per la Toscana con la mediazione sarda di Alessandro Papanti
Seconda parte di un articolo già pubblicato su altra rivista. Repetita iuvant.

1917 – I primi esperimenti di Posta Aerea con utilizzo di francobolli speciali di Flavio Riccitelli
Anche questa è la seconda parte di un argomento molto trattato da più autori. Chiaro e convincente.

Vaccari Magazine n. 58 novembre 2017

MIBACT La chiarezza in arrivo di Fabio Bonacina
Si sperava….ma anche se “conta ben 54 pagine, ciononostante è generica, e non poteva essere altrimenti”. Basterà a dare la necessaria chiarezza a commercianti e collezionisti? Non facciamoci illusioni! La strada sarà ancora lunga e impervia.

I rapporti postali del Regno Lombardo Veneto con il Regno di Sardegna, poi d’Italia 1815-1866 di Lorenzo Carra
Terza parte di quella che, dalla data finale, non sarà una serie breve. Questa volta il periodo trattato è prima e dopo il 1848, quindi confuso. Come al solito l’analisi è profonda e molto documentata. Vi è anche una tabella per forza di cose complicata, ma chiara, che permette di comprendere le complesse tariffe applicate.

Lombardo Veneto. Teolo e l’uso del suo timbro in epoca filatelica di Massimiliano Ferroni
Un piccolo ufficio postale (ma era un ufficio?), un bollo raro sempre ricercato da grandi collezionisti come i Ferrazzi padre e figlio. Qui analizzato a fondo con ampia documentazione.

1866. Le prime date d’uso dei francobolli italiani nel Bellunese di Mario Cedolini e Marco De Biasi
Una piccola provincia all’estremo nord del Veneto, spesso dimenticata. Ma nel 1866 visse un periodo storico e postale particolare. Anche se già evidenziato in studi precedenti, qui è ulteriormente approfondito con la presentazione della nuova interessante documentazione emersa.

L’I.R. Strada Ferrata Ferdinandea. Il tratto Padova-Venezia e le stazioni intermedie di Ponte di Brenta, Marano e Mestre di Andrea Fusati
Ancora il Veneto in primo piano, una terra ricca di storia, di vicende postali, di collezionisti che amano frugare nelle loro amate cose ed anche da quelle particolari si/ci fanno appassionare.

Storie di Posta n. 16 novembre 2017

Che fichi gli Stickerbolli di Franco Filanci
Stickerbolli potrebbe essere una nuova denominazione di adesivi usabili per posta, mentre fichi non sono i frutti, ma …cosa significa lo sapete. Qui Filanci scrive dell’uso del termine francobolli da parte di operatori privati domandandosi “se sono ancora francobolli quelli che ora vengono ufficialmente emessi, soprattutto in Italia”. Poste Italiane, l’Amministrazione Postale, il Ministero dello Sviluppo Economico ci chiariranno?

Gaetano De Zorzi Postiglione di Lorenzo Carra
Un libretto che ci racconta una storia di Posta. Che “ci consente di osservare quasi dal vivo le condizioni sociali e lavorative di chi personificava il servizio delle Imperiali Regie Poste austro-ungariche di metà Ottocento”. Un libretto che vorreste anche voi avere in mano.

I Luoghi della Posta. Aggiornamento 2017 di Federico Borromeo
A 40 anni dalla pubblicazione dell’Istituto di Studi storici postali di Prato (accompagnata dal volume di Clemente Fedele su Comunicazioni e società nell’Italia napoleonica) viene qui presentato l’aggiornamento della parte marcofila, resosi quanto mai necessario dato il tempo passato.

VAI AI TOMI PRECENDENTI >>>
LE COPERTNE ED I SOMMARI DELLE RIVISTE >>>

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori