pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori

Storia postale in Umbria durante il periodo della Repubblica Sociale Italiana

di Fabio PETRINI


La Repubblica Sociale Italiana vide il suo nascere il 23 settembre 1943, quando Benito Mussolini si mise a capo di un nuovo governo che prese appunto il nome di Repubblica Sociale Italiana il 1 ° dicembre 1943.

Mentre nel nord dell'Italia si ebbe un lungo periodo di durata della R.S.I. con la logica conseguenza di un notevole volume di corrispondenza, nelle Regioni più a sud la cosa fu totalmente diversa, brevi periodi e poca corrispondenza, sia in partenza che in arrivo.

Questa selezione prende in considerazione la corrispondenza in partenza dall'Umbria per quanto concerne la posta inviata dai 2 uffici di Poste da Campo, gli usi in emergenza "RP Pagato", francobolli preposti per altri servizi e lo studio dell'emissione Imperiale soprastampata "fascetti", pertanto si può considerare per questa ultima un breve tempo di durata ufficiale, dai 141 giorni di Calvi (prima località liberata a sud) ai 179 giorni di Città di Castello ( ultima del nord) e comunque a secondo delle zone liberate, a Perugia le truppe Alleate arrivarono il 20 giugno 1944, pertanto una durata di 149 giorni.

Si è parlato di ufficiale dando come data prima dell 'emissione "fascetti" il 21 gennaio 1944, ma decisamente molto ufficiose, in quanto la distribuzione di tali francobolli nel territorio italiano non ebbe date uguali, in Umbria arrivarono approssimativamente a fine febbraio, con i primi documenti conosciuti, regolarmente spediti a fine marzo, pertanto restringendo sensibilmente la durata del periodo d'uso.

La corrispondenza circolata quindi fu decisamente scarsa, aggravata anche dalla tendenza ad essere più una regione agricola che industriale.
Questo breve studio si propone di evidenziarne gli aspetti principali e da essi che si ritiene che si possa evincere l'elevato interesse storico postale di tutta la corrispondenza in partenza dalla regione durante questo particolare periodo.

Posta da Campo

Il servizio di Posta da Campo veniva svolto negli uffici posti presso i Comandi Militari Regionali e Provinciali e nei Distretti Militari.

Nell'Umbria gli uffici di Posta da Campo operanti erano i seguenti:

PERUGIA: Posta da Campo n. 807. Serviva il 52° comando Militare Provinciale di Perugia e il 207° C.M.R.
dell'Umbria, venne costituita l ' I 1.11.1943, aperta il 10.1.1944 e chiusa il 18.6.1944
TERNI : Posta da Campo n. 839. Serviva il 55° Comando Militare Provinciale di Terni, dipendente dal 200°
C.M.R. del Lazio, venne costituita il 15.11.1943, aperta il 10.1.1944 e chiusa il 13.6.1944.

14.2.1944 - Raccomandata di servizio con talloncino rosa con nome della città debitamente annerito e aggiunto il lineare P.d.C. 807 e bollo doppio cerchio con lunette: Posta da Campo 807 - Spedita in franchigia dall'ufficio matricola del Deposito del 51° Regg.Fanteria "ALPI - (immagine tratta dal web)

 

4.5.1944 - Cartolina militare "L'onore della bandiera è salvo" con doppio cerchio con lunette: Posta da Campo n. 839, spedita in franchigia da Spoleto a Pratte.
Bollo lineare 109° BTG Genio 3ª compagnia e cerchio Comando Posta da C.Genio "M.Ricci"

 

Affrancature di emergenza

A casusa della scarsità di francobolli si ricorse all'utilizzo in emergenza di francobolli per pacchi postali

7.4.1944 - Lettera di due porti raccomandata per distretto di Perugia.
Tariffa esatta £.1,75 affrancata in eccesso £ 0,05 (lettera £ 0,25 x 2 raccomandata £.1,25), assolta con francobolli per pacchi postali

 

7.4.1944 - Manoscritti raccomandati per interno da Perugia a Roma.
Tariffa esatta £. 1,20 (manoscritti £ 0,60 + raccomandata aperta £ 0,60)
assolta con francobolli per pacchi postali

 

14.4.1944 - Lettera del 1° porto in Raccomandata per interno da Marsciano a Perugia
Affrancata per £ 2 in eccesso di cent. 25 (cent.50 + £.1,25 racc.), è stata assolta in uso irregolare in emergenza con Pacchi Postali per £ 2

Sempre per carenza di francobolli, venne adottato in casi non frequenti il pagamento in tassa pagata, applicando il bollo R.P.Pagato e manoscritto l'importo della tassa corrispondente al tipo di documento

27.4.1944 - Lettera a tariffa ridotta tra Comuni da Gubbio a Perugia.
Tariffa esatta £ 0.25 assolta con tassa pagata, applicato il bollo ovale R.P. Pagato (R di regie oscurato) e manoscritto £ 0,25 - (immagine tratta dal web)

 

20.5.1944 - Lettera a tariffa ridotta tra Comuni da Todi a Perugia.
Tariffa esatta £ 0.25 assolta con tassa pagata, applicato il bollo ovale R.P. Pagato e manoscritto £ 0,25
(immagine tratta dal web)

... ma anche senza R.P. PAGATO:

18.5.1944 – Cartolina Postale raccomandata con A.R. per interno da Fiamega (Perugia) a Spello, in tariffa di £.1,50 (cent.30 + cent.60 racc. + cent.50 a/r)
Manoscritto: tassa pagato L. 1,50 (in assenza del bollo ovale R.P. pagato)

 


Affrancatura meccanica rossa

7.6.1944 - Cartolina Comunale (stampe) da Perugia per distretto.
Affrancatura meccanica rossa £ 0,10 avente ancora i fasci, annullo lineare ACS del servizio di censura alleato, si deduce pertanto che la cartolina rimase ferma in posta fino all'arrivo degli Alleati (20.6.1944)


Franchigie

30.3.1944 - Cartolina Postale di Franchigia da Perugia a Roma,
spedita da militare da Posta da Campo 807, inoltrata per posta civile


Distribuzione ed uso delle emissione soprastampate

La serie "fascetti" nella gran parte d'Italia venne distribuita intomo al 20 gennaio 1944, pochi i casi di posta "naturale"nel mese di gennaio, si registrano le prime "vere" corrisponenze nella prima decade di febbraio.
In Umbria la distribuzione avvenne con un sensibile ritardo, una cartolina Vinceremo (come supporto) affrancata con i 5 valori che vennero distribuiti, attesta la data 24.2.1944, non conosco documenti nel periodo di febbraio e marzo, tranne una lettera del 30 marzo 1944 da Perugia.
Non si conosce l'uso delle cartoline soprastampate e neppure la loro eventuale distribuzione.
Risultano distribuiti 4 valori ordinari con soprastampa tiratura di Roma (cent. 30 - 50 - 75 - £ 1,25) e il cent. 25 tiratura di Firenze, conosco l'uso occasionale del 30 cent, tiratura di Firenze e il 25 cent. tiratura di Verona.

Perugia:

24.2.1944 - Cartolina Postale "Vinceremo" cent. 15 usata come supporto,
affrancata con 5 francobolli ordinari distribuiti a Perugia

 

30.3.1944 - (ad oggi è la prima data da me conosciuta dell'uso dei "fascetti" in Umbria)
Lettera di 1° porto per l'interno da Perugia a Argelato (BO), affrancata con coppia cent. 25 fascetti tiratura di Verona, che non risulta distribuita in Umbria.

 

18.4.1944 - Lettera di 1° porto per interno da Perugia a Città di Castello
In tariffa per £ 0,50 affrancata con due esemplari da Cent. 25 fascetti tiratura di Firenze (posizione n. 33-43 "FALCE")

 

21.4.1944 - Atti Giudiziari per interno da Perugia a Città della Pieve,
In tariffa di £ 2,85 (£ 0,50 + £.1,25 + £ 1,10 a/r racc.), affrancata con un esemplare da
cent. 30 fascetti tiratura di Roma e un esemplare imperiale £,2,55

 

22.4.1944 - Cartolina illustrata da Perugia a Colle Umberto I (Pg)
In tariffa, affrancata con un esemplare da cent. 30 fascetti tiratura di Roma

 

27.4.1944 - Lettera di 1° porto per interno da Perugia a Spoleto.
In tariffa, affrancata con un esemplare da cent. 50 "scritta" tiratura di Roma

 

27.4.1944 - Lettera per estero da Perugia a Parigi (Francia), in tariffa di £.1,25,
affrancata con due esemplari da cent. 30 tiratura fascetti di Roma e un esemplare da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze

 

9.5.1944 - Partecipazione raccomandata per distretto da San Marco a Perugia
In tariffa di cent. 75 (cent. 15 + cent. 60), affrancata con un esemplare da cent. 30 fascetti tiratura di Roma e tre esemplari della serie Imperiale con soprastampa privata in rosso G.N.R.

 

11.5.1944 - Lettera da Perugia per distretto
in tariffa cent. 25 lettera per distretto, affrancata con cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze

 

17.5.1944 - Lettera di 1° porto per interno da Perugia a Bra dove arrivò dopo
oltre un anno il 10.6.1945 affrancata con due esemplari da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze (posizione 55-56)

 

20.5.1944 - Lettera del 1° porto da Perugia a Pianello affrancata in tariffa lettera distretto,
(Pianello dista 15 Km. da Perugia) con un esemplare da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze.
Bollo in arrivo a Pianello 20.12.1944 e lineare ACS del servizio di censura alleato, identificata e non censurata, la lettera restò ferma 7 mesi a causa dell'imminente liberazione da parte delle truppe Alleate.

 

22.5.1944 - Cartolina illustrata da Perugia a Roma, dove giunse sicuramente dopo il 4.6.1944, data della liberazione di Roma, come si evince dal bollo ACS del servizio di censura alleato. In tariffa, affrancata con un esemplare da cent. 30 fascetti tiratura di Roma

 

26.5.1944 - Cartolina postale "Vinceremo" da cent. 30 sovrastampata RSI "fascetto" con valore aggiunto Espresso Imperiale £. 1,25, inviata da Roma (annullo Feldpost) a Perugia.
La cartolina venne affrancata in perfetta tariffa di cartolina espresso £. 1,55, ma all'atto della obliterazione il valore espresso, in quanto non sovrastampato e fuori corso dal 16 marzo, non venne considerato valido e dichiarato da tassare sia con il bollo T che con una incorniciatura a lapis evidenziatrice.

Da regolamento la cartolina doveva essere consegnata in posta ordinaria e non espressa, in questo caso invece venne consegnata per espresso, deducibile dal timbro di arrivo 31.5.1944, che in quello specifico periodo (eravamo a ridosso dell'avanzata Alleata), risulta essere "volata" pertanto venne tassata per il doppio del porto mancante £.2,50, in uso impropio e molto raro con due esemplari da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma.

 

30.5.1944 - Lettera di 2 porti raccomandata per interno da Perugia a Dong.
In tariffa di £ 2,25 (£ 0,50 x 2 + £ 1,25), affrancata con un esemplare da cent. 50 scritta tiratura di Roma e un esemplare imperiale da £ 1,75

 

30.5.1944 - Biglietto Postale Raccomandato, spedito da Foligno per distretto
In tariffa di £.1,50 (cent. 25 e £.1,25 racc.) assolta con Biglietto Postale Imperiale cent. 25 integrato con un esemplare da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma (collezione Pietro M)

 

30.5.1944 - Lettera raccomandata per estero da Perugia a Jory - Centre (Francia), in tariffa di £.2,75 (£.1.25 lett.+ 1,50 racc.) assolta con un esemplare da £ 1,25 + c. 75 + c. 50 fascetti e scritta nella tiratura di Roma e un esemplare da cent. 25 fascetti e scritta nella tiratura di Firenze - vari bolli di censura e fascette verificato per censura

 

1.6.1944 - Lettera di 2 porti per espresso da Perugia per distretto.
In tariffa per £.1,75 (£ 0,50 + £ 1,25 exp.), affrancata con due esemplari da £ 0,25 fascetti e scritta tiratura di Firenze, (uno dei quali posizione 88) e un esemplare da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma.

 

1.6.1944 - Lettera di 2° porto da Perugia per Spoleto,
In tariffa £.1 (cent.50 x 2) affrancata con un esemplare da cent.25 fascetti e scritta tiratura di Firenze ed uno da cent.75 fascetti e scritta tiratura di Roma

 

9.6.1944 - Lettera di 1° porto per espresso da Perugia a Paciano.
In tariffa per £ 1,75 £ 0,50 + £ 1,25 exp.) affrancata con due esemplari da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze, (posizione 49-50) e un esemplare da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma.

Castiglione del Lago:

18.4.1944 - Lettera Raccomandata per distretto da Castiglione del Lago.
In tariffa di £ 1,50 (£ 0,25 + £.1,25), assolta con un esemplare da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma e un esemplare da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze

Città della Pieve (Perugia):

19.5.1944 - Lettera Raccomandata per interno da Città della Pieve a Piancastagnaio,
annullo a cerchio ACS del servizio di censura alleato, bollo di arrivo 21.1.1945.
In tariffa di £ 1,75 (cent. 50 + £.1,25 racc.), affrancata con due esemplari da
cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze e un esemplare da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma

Gioiella (Perugia):

11.4.1944 - Cartolina illustrata da Gioiella a Gallarate (Varese), in tariffa di cent. 30 assolta con un esemplare da cent. 30 fascetti tiratura di Firenze rosso II.
Questa è una delle due affrancature che conosco dall'Umbria con un francobollo tiratura di Firenze rosso II, tale francobollo a differenza del cent. 25 (unico valore con tiratura di Firenze che ufficialmente venne distribuito in Umbria) non risulta essere mai stato distribuito, in questo caso si è reso possibile in quanto Gioiella è un piccolo paese
che fa da confine tra Umbria e Toscana.

Monteleone di Spoleto (Perugia):

8.6.1944 - Lettera Espresso da Monteleone di Spoleto a Montone poi Perugia,
In tariffa di £ 1,75 (cent. 50 + £ 1,25 exp.), assolta con 2 esemplari da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze + £.1,25 fascetti tiratura di Roma

S. Eraclio (fraz. di Foligno):

19.5.1944 - Biglietto Postale in Raccomandata per interno da S.Eraclio a Foligno, in tariffa £ 1,75 (cent. 50 e £ 1,25 racc.) assolta con Biglietto Postale Imperiale cent. 50 integrato con un esemplare da £ 1,25 fascetti tiratura di Roma (collezione Pietro M)

Terni:

4.5.1944 - Cartolina illustrata da Terni a Pontelagoscuro (FE). In tariffa di cent. 30 assolta con un esemplare da cent. 30 fascetti tiratura di Firenze rosso II.
Questa è l'altra affrancatura che conosco dall'Umbria con un francobollo tiratura di Firenze rosso II, in questo caso trattasi di uso molto raro dalla Provincia a sud dell'Umbria

Todi (Perugia):

28.4.1944 - Cartolina illustrata di 5 parole da Todi a Roma.
In tariffa di cent. 25 assolta con un esemplare da cent. 25 fascetti e scritta tiratura di Firenze

Villastrada Umbra (Perugia):

5.6.1944 - Lettera di 1° porto per intemo da Villastrada Umbra a Cortona.
In tariffa di £ 1,75 (cent. 50 + £ 1,25 racc.) affrancata con un esemplare da
cent. 50 scritta tiratura di Roma e Manoscritto "tassa di raccomandazione pagata".
Straordinaria e Rara in Umbria l'integrazione in contanti per il porto di raccomandazione, (causa carenza francobolli). Bollo lineare ACS del servizio di censura alleato, identificata e non censurata la lettera venne bloccata causa eventi bellici, gli Alleati arrivarono il 24.6.1944, bollo di arrivo a Cortona 31.12.1944 (Cortona dista 30 km. da Perugia)

Zona senza francobolli

12.5.1944 - Cartolina Illustrata da Perugia a Città di Castello
Cartolina spedita da militare da Posta da Campo 807, inoltrata per posta civile con manoscritto “zona senza bolli” applicato il T di tassa ma non riscossa

 

BIBLIOGRAFIA

L.Sirotti, La Repubblica Sociale Italiana - I servizi di posta civile nel territorio metropolitano, 1999
G.Marchese, La Posta da Campo della RSI in "La Posta Militare", 1996
M. Raybaudi, P.Ambrosetti, A.Piga, L.Conti, I francobolli della Repubblica Sociale Italiana
M.Raybaudi, C.Mortellaro, M.Beltrami, RSI La serie provvisoria ed il suo uso postale, 2002
F. Filanci, E. Angelieri, I servizi postali in Italia, 1861-1985, ed. il Foglio dell'USF, Torino, 1985
A.Piga, RSI 1943-1945 Catalogo degli annulli RP Pagato usati come sostituti di affrancatura, 2008-09,
Ass. F.N.GB.Vermiglioli, Numero unico, Perugia 95,
P.Ambrosetti, F.Petrini, M.Romano, Dal Regno alla Repubblica: appunti per la storia postale dell'Umbria.

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori