pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  Dall'armistizio di Cassibile alla fine della R.S.I. nella provincia di Arezzo
a cura di Roberto Monticini

PERCORSO: Dal Fascismo alla Liberazione > Arezzo > in provincia di Arezzo > Arezzo: la Luogotenenza

Aggiornamento al:
12-07-2019 - Lucignano 28.01.1944, Montevarchi per Welschnofen (13.04.1944), Montevarchi 17.04.1944, Rassina 4.11.1943

 

Anghiari liberata il 20 agosto 1944






Lettera del 1° porto Espresso da Firenze 28.2.1944 a Anghiari 3.3.1944 in tariffa perfetta £.1,75 (cent.50 + £.1,25) affrancata con Imperiale cent. 50 sopr. scritte (tir.RM) e Espresso Imperiale £,1,25 sop. Fascetto e scritte (tir. FI) - Collezione Fabio Petrini




Anghiari 14 marzo 1944 diretta alla Posta da Campo n. 765 - Affrancatura posta ordinaria per c. 50




Anghiari 2 maggio 1944 - Espresso per Firenze.Tariffa di c. 50 per posta ordinaria + L. 1,25 per il diritto di espresso è stata assolta con un francobollo da L. 1 serie Imperiale con fasci e due francobolli di posta aerea rispettivamente da c. 25 (emesso il 19-4-1932) e c. 50 (emesso il 12-3-1930)

 

Camucia (liberata il 4 luglio 1944)



S. Caterina 18.3.1944 - Cartolina postale tassata perchè ritenuta fuori validità in R.S.I.
Il tenore del testo fa ritenere che lo scrivente fosse militare

 

CAPOLONA liberata il 4 agosto 1944




Lettera del 1° porto da Sarteano (SI) 28.4.1944 a Capolona (AR) 9.5.1944 affrancata con due francobolli da cent.25 Imperiale soprastampati fascetto e scritta (tir. FI) - Collezione F. Petrini

 

Castelluccio (CAPOLONA) liberata il 25 luglio 1944



da Firenze 2.5.1944 a Castelluccio (Arezzo) bollo di arrivo Capolona (Arezzo) 7.5.1944
Cartolina Postale Vinceremo soprastampata Fascetto con affrancatura aggiunta di Imperiale sop. Fascetto cent. 75 ( tiratura di Firenze) + P.A. allegorie cent.50 per espresso - Collezione F. Petrini

 

CASTIGLION FIBOCCHI liberata il 28 luglio 1944

Cartolina Postale VINCEREMO da Cent. 30 raccomandata con una coppia di c. 30 della serie "Provvisoria" (effigie di Vittorio Emanuele III sovrastampati con fascetti), come valori aggiunti per una regolare affrancatura di 90 cent. (c. 30 + c. 60 di raccomandazione aperta). Scritta a Meliciano – Quarata fu spedita dall’U.P. di Castiglion Fibocchi il 3 maggio 1944 per San Giovanni Valdarno (AR) dove giunse il 12 maggio

 

Chitignano liberata il 15 agosto 1944

Raccomandata da Chitignano del 12 maggio 1944 diretta a Roma affrancata per L. 1,75 (L. 50 + L. 1,25 diritto di raccomandazione) - C. 25 sovrastampato fascetto di Firenze - pervenuta a Roma il 20 maggio, 15 giorni prima della liberazione - più bolli inerenti la censura.

 

Cortona liberata il 4 luglio 1944



15.3.1944 - Lettera espresso di 1° porto per interno da Cortona a Spoleto (sarà liberata il 15 giugno).
In tariffa di £ 1,75 (cent. 50 pacchi + £ 1,25 espresso) - (collezione F. Petrini)

Lucignano liberata il 3 luglio 1944



8.9.1943 P.M. 110 - Spedita l'8 settembre da militare dislocato a Lubiana (Slovenia) a Lucignano



Espresso da Lucignano del 28.01.1944 diretto a Belluno tassa assolta in eccedenza
con aeroespresso da £ 2 isolato.

 

MONTEVARCHI liberata il 18 luglio 1944



da Montevarchi il 2 dicembre 1943 per distretto (Ricasoli)
affrancata per c. 15 (cartolina postale entro il distretto)




Montevarchi 14 marzo 1944 - Frontespizio di raccomandata per Milano. La tariffa di c. 50 per posta ordinaria + L. 1,25 per il diritto di raccomandazione è stata assolta con un francobollo da £ 2 per pacchi postali, in eccesso di affrancatura di c. 25.




da Montevarchi 20 marzo 1944 ad Arezzo, arrivata il 22 dello stesso mese
tariffa lettere di £ 0,50 assolta con francobollo per pacchi
(collezione Fabio Petrini)




Montevarchi 21 marzo 1944 - Raccomandata per Firenze. La tariffa di c. 50 per posta ordinaria + L. 1,25 per il diritto di raccomandazione è stata assolta con un francobollo da c. 50 soprastampato RSI e fascetto e due francobolli per pacchi rispettivamente da L. 1 e c. 50




da Montevarchi (data non leggibile) a Welschnofen (Nova Levante in italiano) in provincia di Bolzano, dove perviene il 13.04.1944, è lì diretta perchè venga ritrasmessa al Tenente Forzini Osvaldo a Berlino.
Lettera Espresso per £ 1,75, con striscia di 3 valori da c. 50 del 1930 di posta aerea e c. 25 pacchi postali del 1927.




Montevarchi 17.4.1944 - Cartolina illustrata diretta a Colfiorito di Foligno (Pg) affrancata con Imperiale cent. 30 soprastampata "fascetti" (tir. Roma)
Bolli di censura umbri - Commissione Provinciale di Censura 36.R e il triangolare 5 del censore


Montevarchi 22 aprile 1944 - tariffa lettera espresso (L. 0,50 + 1,25) assolta con francobolli del Regno soprastampati con "fascetti"


Montevarchi 20 maggio 1944 - lettera in tariffa per l'interno di c. 50 assolta con francobollo pacchi

 

POPPI liberata il 30 agosto 1944

da Roma (Centro Corr. e pacchi - Espressi) il 12 ottobre 1943 a Poppi
Cartolina postale da c. 30 con aggiunte L. 1,25 (Imperiale) per la tariffa espresso
Il bollo e la firma del Podestà e del Comune di Poppi testimonianza del controllo censorio effettuato sulla cartolina


Raccomandata da Poppi del 23.3.44 per Giovi d'Arezzo, affrancata con L. 2 Pacchi postali e 3 valori da c. 10 di Recapito autorizzato, per un totale di L. 2,30 a fronte di una tariffa di L. 1 (lettera di secondo porto) e L. 1,25 di diritto di raccomandazione, quindi in eccesso di tariffa di c. 0,05


Raccomandata espresso da Poppi del 3.5.1944 per Loro Ciuffenna, affrancata in tariffa per L. 3 (lettera c. 0,50, raccomandata L. 1,25, espresso L. 1,25)

 

POPPI STAZIONE liberata il 30 agosto 1944

da Firenze 12 aprile 1944 a Ponte a Poppi - C. 50, tariffa lettere per l'interno

RASSINA liberata il 14 agosto 1944

Lettera raccomandata espresso (manoscritto sotto l'affrancatura) partita da Rassina il 4.11.1943, in tariffa per £ 3 (0,50 + 1,25 + 1,25) affrancata con francobolli Imperiale c. 5, c. 10, c. 15, c. 20, coppia di c. 50, striscia di 3 di c. 50), diretta a Zola Pedrosa (Bo) dove giunge il 13 dicembre, dopo essere transitata per Arezzo il 5 dicembre e Siena il 10 dicembre.

Dal contenuto: Badicroce 2 dicembre 1943 e dai bolli di transito se ne deduce che il datario di Rassina non era aggiornato, quanto meno nel mese - Mittente della lettera è Lisi Olinto, Palazzo del Pero.

La fattoria di Badicroce, a pochi km da Palazzo del Pero, raccolse un considerevole numero di sfollati, successivamente fu occupata dai nazisti.
Il proprietario dott. Alberto Lisi, inviso ai nazisti, fu costretto alla fuga. il 10 luglio 1944 le SS trucidarono sul luogo 13 persone.

 

San Giovanni Valdarno liberata il 22 luglio 1944

20.4.1944 da S. Giovanni Valdarno a Roma
tariffa lettera c. 50 + espresso £ 1,25 + raccomandata £ 1,25
(collezione Fabio Petrini)


Busta da Lavena Ponte Tresa (Va) del 1° maggio 1944 ed arrivata a San Giovanni Valdarno il 9 maggio
tariffa lettera c. 50 + espresso £ 1,25
(collezione Fabio Petrini)

 

Sansepolcro liberata il 23 luglio 1944, completata l'8 settembre

da Pisa 17 dicembre 1943, ricevuta a Sansepolcro il 21 dello stesso mese.
Cartolina postale affrancata in tariffa (c. 30 + £ 1,25 per il servizio espresso).
"Non ho ancora finito le mie cose perchè la gente è tutta nei dintorni"

 

Stia liberata il 30 agosto 1944

Stia 15 marzo 1944 - lettera affrancata come lettera ordinaria per c. 50 utilizzando un francobollo di posta aerea emesso nel 1930

 

Terranuova Bracciolini liberata il 19 luglio 1944

Terranuova Bracciolini 24-10-1943 - cartolina postale affrancata con c. 10 e la dizione manoscritta:
invio superiore a N. 20 (1). (immagine tratta da asta Ebay)

prosegue con: AREZZO: LA LUOGOTENENZA