gli articoli








pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori

Da El Alamein a Marconi

di Laura PORCIANI

Premessa

Il titolo di questa rubrica è il medesimo del libro scritto da Laura Porciani ed edito nel 2011 da Sadit s.r.l., il suo sottotitolo: "mio padre e il Monumento dei POW al Campo 61 di Wynols Hill".

Come tanti bambini, nati durante la guerra, Laura ha conosciuto suo padre solo all'età di 5 anni, al suo ritorno dalla prigionia, anche se lui, a 3 giorni dalla sua nascita, aveva già potuto abbracciarla, seppur per pochissimo tempo. Laura non aveva potuto conservare quel ricordo perciò per lei era ancora “la prima volta” che vedeva il volto ed il sorriso di colui che restava per lei “uno sconosciuto”.
Il padre, nella sua interezza, Laura lo scopre molti anni dopo la sua morte, casualmente, recuperando lettere cadute accidentalmente al rovesciarsi del contenuto di una valigia “sacra” per la madre: erano lettere che sua madre gelosamente custodiva e leggeva per continuare a vivere la compagnia del suo sposo anche dopo la sua morte. Laura, con opera delicata e rispettosa, supera il riserbo opposto dalla madre, chiede di poterle visionare ottenendole in prestito temporaneo. Laura le ha lette, ne ha ricostruito l’ordine cronologico, ma non si è fermata: infiammata dalla sua sete di abbracciare quel Padre per molti aspetti a lei ancora “sconosciuto” ha intrapreso un lungo viaggio alla ricerca di altre nuove testimonianze.

Dopo aver letto la pubblicazione, non potevo non chiedere a Laura di condividere con i nostri lettori, le emozioni da lei vissute durante e dopo queste toccanti letture, facendo così conoscere anche a noi l’esperienza vissuta da suo padre, dapprima durante la guerra, successivamente poi nel campo di prigionia, dove ha profuso il suo impegno ed ingegno nel realizzare, proprio in quel Campo, un monumento, da lui e dagli altri reclusi consacrato a Guglielmo Marconi.

Roberto Monticini


Le testimonianze di Laura Porciani
: