pagina iniziale "arezzo"            le schede            gli aggiornamenti             il postalista
 
  Le caserme militari in Arezzo (fino agli anni '50)
di Roberto Monticini

 

Casèrma s. f. [dal provenz. cazerna, propr., in origine, casetta per quattro soldati di guarnigione in una fortezza, lat. *quaterna (cfr. quaterni «a quattro a quattro»)]. – Grosso edificio destinato all’abitazione collettiva di corpi armati o di organizzazioni analoghe (vigili del fuoco, personale di pubblica sicurezza, dei servizî di pronto soccorso e sim.) (1).

Il segreto militare ed il divieto di fornire notizie per non agevolare il nemico, è sicuramente alla base delle difficoltà da me incontrate nell’individuare l’ubicazione delle strutture militari nella nostra città e le truppe che esse ospitavano nel periodo preso in considerazione.

Lo studio si propone di conservare nella memoria collettiva: il luogo dove sorgevano le caserme militari, il nome loro attribuito ed i reparti che ospitavano.

Poche le fonti certe ed affidabili: da ciascuna di esse ho cercato di trarre notizie verificabili cercandone riscontro, molti sono i dubbi che non ho colmato con supposizioni, ma l’incompletezza sarà base di più approfondita ricerca, auspicando la collaborazione ed il contributo di voi tutti.

Alessandro Del Vita, Guida di Arezzo, 1923, Arezzo, Società Tipografica Aretina, p. VIII


Pasqui U., Viviani U., Guida Illustrata storica, artistica e commerciale di Arezzo, 1925, Arezzo, Dott. Ugo Viviani Editore, p. 357

Quest’ultima guida fornisce un maggior numero di indicazioni rispetto a quella stilata da Alessandro Del Vita. Dalla guida del Pasqui si evince come quasi tutte le caserme fossero dislocate lungo Via Garibaldi, che è anche la via più lunga di Arezzo occupandone 1 km e mezzo di territorio: è intuibile quindi la giustificazione di dette ubicazioni.

La Via, prima di onorare il nome dell’eroe dei due mondi, era chiamata Via Sacra per i numerosi conventi che in essa vi si affacciavano, successivamente, una volta dismessi, al loro posto sono sorte alcune caserme.
È un caso che il nome della Via sia stato poi tramutato in Garibaldi?

L'indagine condotta mi ha permesso di constatare che le caserme in Arezzo sono state erette, quasi sempre, in luogo di un vecchio convento, sia utilizzando la medesima struttura che erigendone una nuova in sua sostituzione. Quasi tutte sono state insediate in Via Garibaldi, anticamente chiamata Via Sacra, proprio per il gran numero di edifici conventuali presenti.

La caserma assumeva, come denominazione, quella stessa attribuita al convento che sostituiva, per poi mutarla con un nome di riferimento ideologico e patriottico, ritenuto militarmente più esaltante, in onore del quale valeva la pena di morire e combattere.

Di seguito riporto il nome delle caserme che sono riuscito ad individuare e che ho associato allo stesso edificio militare, il collegamento multimediale consente di visitare la pagina, i riferimenti e le immagini associate, lo studio necessita di ulteriori contributi e, proprio questa prima stesura, vuole costituire lo stimolo per nuovi approfondimenti.

L'elencazione potrà subire modifiche in ordine all'evolversi ed all'assestamento dello studio.

a) Caserme: San Giusto – Generale Diaz – Vittorio Ceccherelli
b) Caserma: S. Maria Novella – Piave
c) Caserma: S. Spirito – Generale Gandolfo – Italia
d) Caserme: Carlo Corsi – Cadorna
_) Caserma: S. Marco (2) - L'unico riferimento trovato è quello di cui alla nota.

E' risultato alquanto difficile localizzare le sedi di: FF.AA, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, anche perchè, molto spesso, lo stesso corpo, suddiviso in Comando, Gruppo e Caserma, oltre alle sue varie specializzazioni, occupa edifici e caserme ubicate diversamente. Non sono riuscito neppure a trovare le date di trasferimento da una sede all'altra, mi limito quindi ad annotarne gli indirizzi trovati nel corso degli anni. Negli anni di Repubblica la fonte principale sono stati gli stradari di Arezzo che, comunque difficilmente riportavano il numero civico, limitandosi alla sola Via.

e) Le caserme del Comando e dei RR. Carabinieri di Arezzo
f) Le caserme di P.S. e di Polizia di Arezzo
g) Le caserme dei Pompieri e dei Vigili del Fuoco di Arezzo
h) Le caserme della Regia Guardia di Finanza
i) Le caserme delle Forze Armate (lineamenti generali)
l) 70° Reggimento di Fanteria "Ancona"
m) La Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale in Arezzo
n) 87° Reggimento di Fanteria “Friuli”
o) 34° Reggimento di Fanteria "Livorno" – Distaccamento di Arezzo
p) 49° Distretto Militare
q) 225° Battaglione Arezzo - 7° C.A.R. (Centro Addestramento Reclute)

 

Note:

1) - http://www.treccani.it/vocabolario/caserma/ (visitato il 01/03/2018)

2) - Studio La Piramide (a cura di), AREZZO FRA PASSATO E FUTURO Un’identità nelle trasformazioni urbane, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1993: I monasteri di S. Giusto, S. Marco e di S. Maria Novella dopo le vicende legate alla soppressione francese, verranno destinati dal governo granducale ad uso militare che conserveranno fino a tempi assai vicini .

Bibliografia:

Quanto nello scritto è riferito ad Angelo Tafi, vedi:

Angelo Tafi, Immagine di Arezzo, Banca Popolare dell’Etruria, Arezzo, 1978

Sitografia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Asclepia_Gandolfo (visitato il 2 marzo 2018)
https://it.wikipedia.org/wiki/Caserma_Italia (visitato il 2 marzo 2018)
http://www.regioesercito.it/reparti/fanteria/rgt/rgt87.htm (visitato il 2 marzo 2018)
http://www.gdf.gov.it/reparti-del-corpo/territorio/toscana/arezzo/comando-provinciale-arezzo - (cons. il 7-6-2018)
http://www.vigilfuoco.it/sitiVVF/arezzo/viewPage.aspx?s=881&p=38581 (visitato il 2 marzo 2018)