pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori

Rassegna delle riviste e degli articoli più o meno apprezzati da Libero DITONE

san Giovanni nel particolare della Crocifissione
di Matthias Grünewald
Vai ai Tomi del 2020 >>>
OMO I - anno VII
Mi ha colpito questa immagine della Madonna con il Bambino di Duccio di Boninsegna (oggi nella Galleria Nazionale di Perugia). Il suo Ditone indica i piedini del Figlio destinati ai chiodi della crocifissione. Speriamo sia Lei a proteggerci in queste difficili circostanze.

Non per “accontentare” il nostro Postalista”, ma perché fra le tante cose interessanti che ci presenta è impossibile non averne da segnalare, ne trovate e troverete anche in seguito indicate per tutte o quasi le sue puntate. E pertanto…

Rivista on line di cultura filatelica e storico postale - n. 884 ricevuto il 14 novembre 2020
direttore responsabile Roberto Monticini

Con tante cose, anche questa volta. Fra queste:

Una Bizzarìa toscana di Roberto Monticini che ci mostra
Una probabile tariffa da 1 quattrino e 1 soldo frazionato di Toscana
E ci dice che “Vale la pena di esaminarla” e conclude con un simpatico “Indovinello finale”.

Altre donazioni hanno raggiunto l’Istituto di Prato
Sono tempi difficili, lo sappiamo. Però ognuno di noi può pensarci, secondo le proprie possibilità e disponibilità. E non servono solo soldi.

10 centesimi: perché? (2ª parte) di Gianni Vitale
Altra puntata da non perdere per chi colleziona Democratica e Italia al lavoro.

Rivista on line di cultura filatelica e storico postale - n. 885 ricevuto il 21 novembre 2020
direttore responsabile Roberto Monticini

Anche questa volta offre tanti spunti, di tutti i generi, come:

Gli uffici postali parmensi durante il Regno d’Italia 1861 – 1946 di Enrico Dallara
È l’ennesima puntata di questo lavoro che riguarda solo la provincia di Parma. Qualcuno potrà dire che gli interessa invece Catania od Ancona. E allora si guardi Parma se non altro per vedere come è stata impostata, per migliorarla e presentarci poi la sua provincia preferita.

Rivista on line di cultura filatelica e storico postale - n. 886 ricevuto il 28 novembre 2020
direttore responsabile Roberto Monticini

Sempre cose interessanti. Sono costretto a scegliere e vi segnalo:

C'era ancora il Granduca, ma già circolavano i francobolli sardi di Lorenzo Oliveri
Cose strane, rarissime! Ne avete anche voi da segnalarci? Fatecelo sapere! Abbiamo chi si interessa di queste rarità e vi premierà.

L’enigma storico-postale del 5 lire Imperiale di Gianni Vitale
È quello del suo uso dopo l’ottobre 1945. Avete segnalazioni da farci? Forse serviranno a risolvere l’enigma.

Il trasporto della posta… ed i pericoli della strada! di Laurent Veglio
Ci viene introdotto l’esempio francese, dalla fine del Settecento. Un invito a leggere su questo affascinante argomento sul quale si è scritto molto anche in Italia. Ultimo, quest’anno, il libro di Francesco Dal Negro Le Alpi e le vie della Posta, un dotto e piacevole racconto.

Il Battaglione Volontari Universitari “Curtatone E Montanara” nella Campagna d’Etiopia del 1935-1937 di Sergio Leali
Il 29 maggio di ogni anno, in occasione dell’anniversario della famosa Battaglia di Curtatone e Montanara del 1848, vengono commemorate anche le gesta compiute in terra d’Africa nel 1935-1936 dal Battaglione Universitario che porta il glorioso nome delle due località…. Così inizia Sergio. A voi leggervi il seguito.

Rivista on line di cultura filatelica e storico postale - n. 887 ricevuto il 5 dicembre 2020
direttore responsabile Roberto Monticini

Fra le veramente tante cose, vi indico:

Mail al Postalista
Che inizia con quella di Paolo Cecca: Collezionisti da “spennare”? e poi prosegue con tante altre. A molte potreste rispondere anche voi. Perché non ci provate?

L'Unità d'Italia fu prima filatelica che politico-amministrativa di Lorenzo Oliveri
Molti pensano che l'unità d'Italia sia avvenuta a seguito delle cosiddette "Guerre d'Indipendenza" , ma non è vero! Provate a guardare i tanti francobolli del Regno di Sardegna usati negli anni Cinquanta dell’Ottocento nei vari Antichi Stati Italiani e capirete…

Rivista on line di cultura filatelica e storico postale - n. 888 ricevuto il 12 dicembre 2020
direttore responsabile Roberto Monticini

Qui ritengo utile invitarvi a leggere:

Corrispondenza in franchigia di Gianni Vitale
Un buon riepilogo dall’inizio del Regno alla Democratica.

Rivista on line di cultura filatelica e storico postale - n. 889 ricevuto il 19 dicembre 2020
direttore responsabile Roberto Monticini

E qui:

Gli usi tariffari dei valori all'emissione (parte I) di Gianni Vitale
Che, traducendo in termini più collezionistici, sono gli usi “singoli” dei vari francobolli, che, piaccia o meno ai vari giurati, sono quelli per cui sono stati emessi i francobolli. A partire dal Penny Black per arrivare ai nostri B che, dopo un’ora di fila, non riesci mai ad avere da un ufficio postale perché sono continuamente “in inventario”.

direttore responsabile Fabio Bonacina - ricevuto venerdì 20 novembre 2020

Col quale Fabio Bonacina ci da tante notizie, come:

Francobolli su busta. Il nuovo repertorio
È il “Briefe Deutschland”, il catalogo della Michel dedicato alla valutazione dei francobolli tedeschi “su lettera”. Quest’anno il primo volume di 640 pagine che arriva al 1945. In Italia, forse una ventina d’anni fa, c’è stata l’iniziativa “UNIFICATO di Storia postale” coordinata da E.M. Gabbini. Diversi cataloghi italiani danno un valore al francobollo “su lettera”, ma spesso ciò non è sufficiente. Comprendo la complessità e le difficoltà dell’impresa, ma perché non provare a riprenderla? Andrebbe a favore di tutti: collezionisti, studiosi, commercianti ed editori.

Epidemie, la mostra
A Trieste il Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa è chiuso causa covid. Ma Chiara Simon ha pensato di portare la mostra nel grande salone ottocentesco di Trieste Centro, fra il pubblico, numeroso a tutte le ore, e anche illustrandola alle scolaresche. Resterà allestita fino al 10 gennaio 2021 (salvo proroghe). Una iniziativa intelligente, da medaglia!

direttore responsabile Fabio Bonacina - ricevuto venerdì 4 dicembre 2020

Col quale Fabio Bonacina nella rubrica:

LIBRI E CATALOGHI ci presenta
Ondulati orizzonti un romanzo di Renzo Caramaschi, edito da Ugo Mursia ambientato due secoli fa al tempo della spedizione in Russia di Napoleone, quando un contadino tirolese abbandonò le sue alte vette per cercare “Ondulati orizzonti” e scrisse… Troviamo quindi diversi spunti sul servizio postale, sul famoso archivio Menz di Bolzano e sull’importanza che avevano allora (ma anche oggi in tempo di covid!) i corrieri.

E in APPUNTAMENTI
Manzoni e le sue lettere
È il portale “Manzoni online”, con il quale la Biblioteca nazionale braidense di Milano presenta, per adesso, 1436 lettere di Alessandro Manzoni. Poi tante altre….Pensavate avesse scritto solo “I promessi sposi”?

direttore responsabile Fabio Bonacina - ricevuto venerdì 18 dicembre 2020

Ha ancora senso scrivere a mano?
Non chiedetemi la risposta. La sapete. E il libro di Francesco Ascoli, “La penna in mano” mi sostiene scrivendo che “stimola particolari zone del cervello, rende più attivi e creativi”. Se poi ci sarà qualcuno che riterrà il contrario, che ci lasci almeno la libertà di scrivere come ci pare.


Mensile della Royal Philatelic Society London n. 1480 novembre 2020


A Magnificent Gift
La rivista della Royal, la più antica e prestigiosa associazione filatelica al mondo, definisce “un magnifico regalo” la donazione di 750.000 sterline (più di 800.000 euro) ricevuta dallo Spear Charitable Trust. Mi domando: possibile che i miracoli accadano solo là? Forse noi non siamo riusciti a “pregare” nei modi dovuti.


numero 140 e 3 del 2020

Il Gruppo di lavoro che si occupa della Posta Militare dell’ex Impero austro-ungarico e di Storia postale in generale pubblica nell’ultimo suo numero:

Der Krieg von 1866 in Italien und die fremdem Feldposteinrichtungen di Walter Wirth
Dove in dieci pagine (in tedesco) vengono dettagliatamente spiegati i vari avvenimenti bellici e presentati i bolli della Posta Militare Italiana. È citata anche la pubblicazione di Lorenzo Carra 1866. La liberazione del Veneto. Articolo interessante per comprendere come possono essere viste le cose dall’altra parte. In questo caso, dopo 150 anni, i punti di vista coincidono. È un fattore positivo e di soddisfazione.

Archivio per la storia postale anno XIX, N. 12 n. s. (41 v. s.), gennaio/giugno 2020

Tre importanti spunti.
Documentos sobre los Maestros de postas en Espaňa en el siglo XVI (1516-1535) di Jŭlia Benavent
In spagnolo, ma per noi comprensibile. Provateci! Anche qui c’era un Tasso...

La Posta rurale nella provincia di Venezia di Bruno Crevato-Selvaggi
che aggiunge “da e con una ricerca di Vito De Lapa”.
Con una premessa e due presentazioni viene proposto e rielaborato, in coincidenza del centenario della nascita, uno studio poco noto di un grande appassionato di filatelia e storia postale. Una ricerca fatta sul territorio, nei vari archivi, molti minori, che h. portato a piccole scoperte, minute e minuziose, che hanno permesso di mostrare come fu introdotto il servizio rurale (e delle collettorie) nel Veneziano una volta divenuto italiano. Una metodologia da seguire anche per le altre provincie italiane. Volete provarci con la vostra?

L’archivio Paolo Vollmeier. L’inventario della terza serie di Adele Manzoni
Continua la presentazione dell’inventario in corso di quanto il grande studioso svizzero volle donare all’Istituto di Prato. Riguarda tutta l’Italia, anche la vostra zona, quindi…

 

n. 108 dicembre 2020

Il vecchio e il nuovo dell’Italia al lavoro di Francesco Giuliani.
Settanta anni fa una serie di 19 diversi valori unificò e valorizzò i lavori delle regioni italiane. Ora i tempi sono cambiati, i lavori anche e pure i francobolli. Che hanno perso il loro valore, non solo facciale, ma anche di immagine e d’identità. Che fare per rivitalizzarli? Forse non esagerare nella loro mercificazione.

IN & OUT
Una bella indigestione de il Mascherone
È come il covid, non se ne può più…è l’eccesso delle nuove emissioni…un’esagerazione… che allontana sempre più il filatelista…oramai non si può rifiutare a nessuno un’emissione …” E allora? “Forse una maxi-indigestione è l’unico vaccino anticovidfilatelico? Attenzione! Le indigestioni possono essere pericolose. Meglio essere parchi. Il poco cibo si apprezza di più, specie se di qualità.

Stilografiche, collezionismo d’élite di Raoul Franco
Sì d’élite, ma anche d’antiquariato o modernariato? Quanti dei giovani d’oggi le hanno viste? Quanti di quelli di allora le hanno usate? E forse proprio questo sarà la molla che le farà cercare. Non sarà da tutti averle e collezionarle e potranno essere quindi un segno di distinzione.

Il Covid-1837 due secoli dopo di Enrico Bertazzoli e Lorenzo Carra
Un’incredibile lettera da Palermo di 183 anni fa ci racconta come allora fecero cessare il colera. È una situazione perfettamente identica a quanto ci viene mostrato oggi in televisione. Ci fa capire che abbiamo imparato poco! E, incredibilmente, allora si lodano “le provvide cure del Governo”. Possiamo fare lo stesso noi oggi?

BergamoFil n. 22 dicembre 2020

Il Notiziario ufficiale del Circolo Filatelico Bergamasco, www.circolofilatelicobg.it , si presenta in 72 pagine/videate ricche di interessanti interventi e si chiude con la chiara esposizione del Bilancio 2019 del Circolo. Guardatevelo tutto, ma in particolare:

Lettera aperta del Presidente Vinicio Sesso sulla situazione attuale

L’evoluzione dei timbri postali di Danilo Eccelsissimus Daneri
Su come “Collezionare Collettorie”, una raccolta sempre in auge che va visto in questi giorni importanti contributi di diversi appassionati.

Le emissioni della Croazia “Contributo di guerra” di Lorenzo Tramontano
Un aspetto forse marginale, ma interessante e ben documentato.

Le cartoline elettorali di Giovanni Palazzo e Vinicio Sesso
In questo nostro periodo repubblicano ci sono anche queste! Non c’avete mai badato? Una collezione di nicchia, ma…

I primi cento anni del Circolo Filatelico Bergamasco di Sandro Bertoni
Non tutti possono scrivere di avere una storia centenaria. Complimenti!

Cento anni di filatelia a Bergamo
Così recita la bollatura impressa il 19 dicembre 2020 per i 100 anni del Circolo Filatelico Bergamasco. Chi la desidera può scrivere od inviare una email al Circolo.

Quali nuove ci riserverà il 2021?

Filatelia "in presenza?"

L'anno funesto ci ha rubato quella di tanti cari amici.

ad uno di loro, Fabio: L'ULTIMO DEI MOICANI, L'Arte del Francobollo n. 109 ha dedicato la copertina, ha pubblicato il suo ultimo articolo ed una bella testimonianza scritta a quattro mani dai suoi amici più stretti.

Anonymous Aretino

 

pagina iniziale le rubriche storia postale filatelia siti filatelici indice per autori