digressioni gastro - filateliche
a cura della
Brigata di Cucina del Postalista

bloška trojka
Slovenia, 8 novembre 2019, Yvert 1162
 
torna a

Filatelia Tematica



Con l’approssimarsi della stagione invernale l’allegra Brigata di Cucina del Postalista propone ai suoi commensali filatelici una sorta di stufato di ortaggi e legumi rustico e sostanzioso che siamo andati a scovare in Slovenia, nella regione della Carniola Interna, e più precisamente, come il nome stesso del piatto suggerisce, nella cittadina che al tempo dell’occupazione italiana seguita al Trattato di Rapallo del 1920 si chiamava Blocche.

Bloška trojka, il nome con il quale viene più frequentemente indicato il piatto che vi invitiamo ad assaggiare, ha infatti il significato letterale di “tris di Blocche”, e meglio di altri nomi come kavla, kohlrabi o kolerava (pure molto usati) richiama i tre ingredienti di base: fagioli, patate e cavolo.

Il cavolo non è un cavolo qualsiasi, ma quello che in sloveno si chiama più esattamente kohlrabi: il cavolo rapa, dalle nostre parti noto anche sotto il nome di cavolo navone (brassica napus napobrassica), che in questa zona orientale dell’altipiano carsico pare aver trovato un habitat particolarmente adatto, al punto di renderlo protagonista della ricetta simbolo della cucina locale.

Insieme al nostro cavolo tagliato a tocchetti, a finire in pentola sono anche le patate, in quantità pari alla metà del cavolo, e anch’esse tagliate a tocchetti e una varietà di fagioli scuri precedentemente ammollati, in quantità pari a quella delle patate. Gli ingredienti vengono messi a bollire con diversi aromi (tra cui, irrinunciabile, una foglia di alloro) per almeno due ore in una quantità moderata di acqua, perché alla fine della cottura il tutto deve risultare quasi asciutto, con la consistenza cremosa data dalle patate che cominciano a disfarsi… e questo è il tris.

Ma perché un tris sia veramente degno del nome di “tris di Blocche” bisogna che, come dicono da queste parti “ci entri dentro un maiale”. Il maiale in questione, se le finanze del cuoco lo permettono, sono di solito costine (ma anche pancetta e zampetti) affumicate fatte bollire nell’acqua per ammorbidirle: l’acqua di cottura viene aggiunta a quella nella quale cuociono cavolo, patate e fagioli per dare più sapore al tutto, mentre la carne viene aggiunta al resto poco prima di servire la bloška trojka.

Non sempre però i contadini si potevano permettere questa sostanziosa aggiunta, ma siccome il maiale “ci deve entrare” era (ed è tuttora) usanza comune cospargere il tris appena scodellato con una generosa manciata di ciccioli secchi.

Noi dell’allegra Brigata del Postalista, dopo aver assaggiato le due versioni, siamo rimasti conquistati proprio da quella con i ciccioli, che a contatto con il calore dello stufato liberano tutto il loro robusto sapore, pur mantenendo una croccantezza che contrasta piacevolmente la morbida cremosità delle verdure.

 



  Bloška trojka  
  Bredie...  
  Mazamorra morada  
  San bei ji  
  Lavash  
  Aleatico  
  Tatar böregi  
  Cuy frito  
  Beshbarmak  
  Riso alla cantonese  
  Gianduiotto  
  Zhengyalov hats  
  Aringa affumicata  
  Cornetto di san Martino  
  Tartufo  
  Biryani  
  Bacalà alla vicentina  
  Satay  
  Tufèja  
  Locro  
  Tamales  
  Ostriche di montagna  
  Kaq'ik  
  Speck  
  Plov  
  Gaufre  
  Bean crock  
  Bougna  
  Guacamole  
  Prosecco  
  Shinseollo  
  Oscypek  
  Lapis palaro  
  Stobhach gaelach  
  Bortsch  
  Dolma  
  Judd mat gaardebounen  
  Kalduny  
  Ovoli  
  Caldeirada de polvo  
  Hwajeon  
  Dolcetto d'Alba  
  Cocomero  
  Dim sum  
  Bindaetteok  
  Tajine  
  Gingerbread  
  Fenkata  
  Feijoada brasileira  
  Gulai gajebo  
  Camembert  
  Acciughe alla povera  
  Pollo Kung Pao  
  Uskrsna pletenica  
  Escabeche  
  Cioccolato  
  Aceto balsamico  
  Dakos  
  Corn on the cob  
  Birra trappista  
  Quiche lorraine  
  Panzanella  
  Berlucchi  
  Nutella  
  Olio  
  Æbleflæsk  
  Mamaliga cu brânza  
  Oktoberfest  
  Chicharrón  
  Ajoblanco  
  Mozzarella di bufala  
  Moqueca  
  Ají de gallina  
  Lampreda  
  Kebab  
  Hot Dog  
  Poprtnik  
  Ayaka  
  Caldarroste  
  Semolino  
  Ihutilinanga  
  Palha de Abrantes  
  Pissaladiera  
  Parmigiano Reggiano  
  Hachis Parmentier  
  Mate  
  Torta pasqualina  
  Ris coj cossa  
  Trippa  
  Panettone  
  Parrillada criolla  
  Roquefort  
  Mežerli  
  Pozole  
  Ezogelin çorbasi  
  Pesto alla genovese  
  Canja de galinha  
  Paella  
  Bouillabaisse  
  Barbagiuans  
  Caviale  
  Gorgonzola  
  Paprikás  
  Sushi  
  Stucafisciu â brandacujun  
  Cassoulet  
  Couscous  
  Prosciutto  
  Risotto alla milanese  
  Fish chowder  
  Bacalhau assado  
  Spaghetti all'amatriciana  


...buon appetito...
torna a

Filatelia Tematica