digressioni gastro - filateliche
a cura della
Brigata di Cucina del Postalista

bean crock
Jersey, 08 marzo 2005, Yvert 1204
 
torna a

Filatelia Tematica



Gli inglesi lo chiamano semplicemente The Channel, il Canale… quello che li separa dal resto d’Europa e che nemmeno Hitler riuscì a superare. Per i francesi invece è La Manche, la Manica, e nel 1066, guidati da Guglielmo il Conquistatore, duca di Normandia e vassallo del re di Francia, la attraversarono per invadere l’Inghilterra.

Nei secoli successivi, in virtù di matrimoni e guerre, furono però gli inglesi, ed in particolare Enrico II Plantageneto, ad entrare in possesso di vasti feudi in terra francese, e quando la situazione si stabilizzò con la fine della Guerra dei Cent’Anni, nel 1429, le piccole isole che si trovano in prossimità della costa francese, all’imbocco occidentale della Manica (o Canale, se preferite), inizialmente parte del Ducato di Normandia e quindi francesi, restarono di proprietà della corona inglese.

Gli abitanti continuarono a parlare la loro lingua, il normanno e, in subordine, il francese che fino a pochi decenni fa era considerato lingua ufficiale. E a godere di uno status di extraterritorialità che in tempi recenti ha fatto di Jersey, la più grande delle isole, un paradiso fiscale molto ricercato. E a farsi scaldare dalla carezza della corrente del Golfo, che ha consentito alle patate e ai fagioli, riportati in patria dai navigatori che contribuirono alla fondazione della colonia di Terranova, di attecchire sull’isola.

E sono proprio i fagioli a costituire la base del piatto che dell’isola di Jersey è un po’ il simbolo gastronomico: il bean crock, in italiano “fagioli nel coccio” e in normanno Un Poit et des Pais au Fou… che alla lettera significa appunto “una pentola di coccio e dei fagioli nel forno”.

Perché di questo si tratta: uno stufato di fagioli e carne di maiale che viene prima insaporito in un soffritto di aglio, carota e cipolla, quindi sfumato con un bel bicchiere di distillato di mela (quello che a pochi chilometri da Jersey, sulle coste francesi, si chiama Calvados) e poi portato a cottura lentissima lasciando il recipiente di terracotta esposto al calore di un forno a legna per almeno cinque ore.

Ogni cuoca ha ovviamente i suoi segreti, ed esiste una variante particolarmente gustosa che prevede l’uso del grasso di arrosto di bovino, la pregiata razza Jersey selezionata proprio sull’isola e molto apprezzata in tutto il mondo soprattutto per la produzione di latte, durante le fasi iniziali della cottura.

Tra i tagli di carne preferiti dai veri Jèrriais ci sono la pancetta, il cui grasso contribuisce ad arricchire il piatto, la guancia, particolarmente saporita, e gli zampetti, ricchi di cartilagini che rendono più denso il risultato finale. Stagionalmente, la carne può essere fresca, leggermente salata o addirittura affumicata, così come i fagioli possono essere freschi o secchi (e quindi lasciati in ammollo per almeno una notte prima della cottura).

Bouan Appetit...

 



  Bean crock  
  Bougna  
  Guacamole  
  Prosecco  
  Shinseollo  
  Oscypek  
  Lapis palaro  
  Stobhach gaelach  
  Bortsch  
  Dolma  
  Judd mat gaardebounen  
  Kalduny  
  Ovoli  
  Caldeirada de polvo  
  Hwajeon  
  Dolcetto d'Alba  
  Cocomero  
  Dim sum  
  Bindaetteok  
  Tajine  
  Gingerbread  
  Fenkata  
  Feijoada brasileira  
  Gulai gajebo  
  Camembert  
  Acciughe alla povera  
  Pollo Kung Pao  
  Uskrsna pletenica  
  Escabeche  
  Cioccolato  
  Aceto balsamico  
  Dakos  
  Corn on the cob  
  Birra trappista  
  Quiche lorraine  
  Panzanella  
  Berlucchi  
  Nutella  
  Olio  
  Æbleflæsk  
  Mamaliga cu brânza  
  Oktoberfest  
  Chicharrón  
  Ajoblanco  
  Mozzarella di bufala  
  Moqueca  
  Ají de gallina  
  Lampreda  
  Kebab  
  Hot Dog  
  Poprtnik  
  Ayaka  
  Caldarroste  
  Semolino  
  Ihutilinanga  
  Palha de Abrantes  
  Pissaladiera  
  Parmigiano Reggiano  
  Hachis Parmentier  
  Mate  
  Torta pasqualina  
  Ris coj cossa  
  Trippa  
  Panettone  
  Parrillada criolla  
  Roquefort  
  Mežerli  
  Pozole  
  Ezogelin çorbasi  
  Pesto alla genovese  
  Canja de galinha  
  Paella  
  Bouillabaisse  
  Barbagiuans  
  Caviale  
  Gorgonzola  
  Paprikás  
  Sushi  
  Stucafisciu â brandacujun  
  Cassoulet  
  Couscous  
  Prosciutto  
  Risotto alla milanese  
  Fish chowder  
  Bacalhau assado  
  Spaghetti all'amatriciana  


...buon appetito...
torna a

Filatelia Tematica